sabato,Maggio 8 2021

Economia del mare, parte dal Vibonese il primo Contratto di costa d’Italia

Domani l’ufficializzazione da parte del Gac “Costa degli dei” con la sottoscrizione del manifesto d’intenti e la costituzione del comitato promotore.

Economia del mare, parte dal Vibonese il primo Contratto di costa d’Italia

Dopo le fasi preparatorie già attivate nei mesi scorsi e scandite da incontri e confronti con Enti pubblici e privati, il Gac “Costa degli dei” ora è pronto ad ufficializzare il primo Contratto di costa italiano con l’adozione degli atti necessari alla sua effettiva costituzione.

Domani, 2 dicembre, alle ore 10, alla Camera di commercio si svolgerà infatti l’assemblea dei soggetti interessati a discutere e sottoscrivere il “manifesto” fondante e ad aderire al relativo Comitato promotore. «Il Manifesto d’intenti – si legge in una nota – ha lo scopo di promuovere tra gli attori locali, e con il più ampio coinvolgimento territoriale, la condivisione di metodi, finalità e strategie previste dal Contratto di costa per una programmazione armonica di sviluppo che concili emergenze e pianificazione di medio-lungo termine, interessi produttivi plurimi e conservazione della qualità ambientale, turismo e valorizzazione delle eccellenze territoriali».

«Una riunione importante dunque per segnare una fase di cambiamento nella gestione del territorio e delle sue risorse, con soggetti consapevoli e motivati a mettere in comune competenze, esperienze e sinergie operative per individuare criticità e trovare soluzioni, ancora più sostenibili ora, sempre più possibili ora che anche la Regione Calabria, con l’adesione alla Carta nazionale dei Contratti di fiume, ha proprio individuato nei Contratti di costa che ne sono derivazione, strumento operativo vocato a favorire la programmazione strategica integrata e partecipata, funzionale al raggiungimento di obiettivi di buona qualità ambientale, sicurezza idraulica, valorizzazione territoriale e turistica, qualità della vita delle cittadinanze e progresso economico».

Anche in ragione di ciò, alla riunione saranno presenti per la Regione Calabria l’assessore alla Pianificazione territoriale e urbanistica, Franco Rossi, e l’ingegner Giovanni Soda.

Articoli correlati

top