Droga a Briatico, assolto ventiduenne arrestato nel 2017

Sentenza del Tribunale di Vibo Valentia. La marijuana era stata rinvenuta negli spogliatoi del campetto di calcio di San Costantino
Sentenza del Tribunale di Vibo Valentia. La marijuana era stata rinvenuta negli spogliatoi del campetto di calcio di San Costantino
Informazione pubblicitaria
Il Tribunale di Vibo Valentia

Il Tribunale monocratico di Vibo Valentia, presieduto dal giudice Gilda Romano, ha assolto Vincenzo Prostamo, 22 anni, di Briatico, dal reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marjuana. Il giovane era stato tratto in arresto il 13 gennaio del 2017 allorquando, in seguito ad un servizio di osservazione da parte dei carabinieri di Briatico, lo stesso veniva controllato all’interno degli spogliatoi dismessi di un campetto di calcio della frazione di San Costantino laddove venivano rinvenuti 150 grammi di marijuana, un bilancino di precisione, strumenti da taglio per la sostanza stupefacente e due telefoni cellulari. Prostamo veniva così dichiarato in arresto e il gip del Tribunale di Vibo Valentia convalidava la misura.
Nel corso del processo celebratosi dinanzi al Tribunale, l’avvocato Giuseppe Bagnato, difensore dell’imputato, è riuscito a dimostrare che non vi erano elementi di prova che potessero dimostrare che lo stupefacente rinvenuto fosse nell’effettiva disponibilità di Prostamo, anche perché attraverso una consulenza tecnica di parte è stato comprovato lo stato di totale abbandono e di libero accesso degli spogliatoi dove sono stati rinvenuti la sostanza stupefacente e gli strumenti per il confezionamento e il taglio. Il pm aveva chiesto la condanna dell’imputato a tre anni di reclusione, ma il giudice in accoglimento dei rilievi della difesa ha assolto l’imputato per insussistenza del fatto.  

LEGGI ANCHE: Abuso d’ufficio, rinviati a giudizio gli ex vertici dell’Asp di Vibo     

Pistola clandestina in un capanno, assolto 25enne di Nicotera

Auto saltata in aria a Monterosso, assolto imputato di Capistrano