Carattere

Per il cugino del collaboratore Andrea Mantella, il Riesame di Catanzaro ha accolto l’istanza dei difensori. Il fatto di sangue è avvenuto il 21 agosto del 2002 a Porto Salvo

Cronaca

Lascia il carcere e passa agli arresti domiciliari Salvatore Mantella, 44 anni, di Vibo Valentia, primo cugino del collaboratore di giustizia Andrea Mantella. Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha infatti accolto le argomentazioni degli avvocati Sergio Rotundo e Luca Cianferoni attenuando la misura cautelare in atto dal luglio scorso. Concorso nell’omicidio di Mario Franzoni, ucciso il 21 agosto del 2002 a Porto Salvo, frazione di Vibo Valentia, l’accusa nei confronti di Salvatore Mantella.

In particolare, Francesco Scrugli avrebbe preso in prestito la macchina di Nazzareno Mantella (fratello di Andrea) per recarsi a Porto Salvo alla ricerca di Mario Franzoni. Compiuto l’omicidio, Francesco Scrugli (che avrebbe consegnato le armi ai sicari lametini) e Salvatore Mantella (cugino di Andrea) avrebbero attesi i killer a Triparni dove, dopo averli recuperati, avevano bruciato la moto. Inoltre, ad avviso del collaboratore di giustizia Giuseppe Giampà, il mandato omicidiario di uccidere Mario Franzoni sarebbe pervenuto pure dal boss di Vibo Carmelo Lo Bianco, detto Piccinni” (deceduto nel 2014). In cambio dell’omicidio il gruppo criminale di Mantella e Scrugli avrebbe dovuto ammazzare Pasquale Torcasio, detto “Carrà” o “Ciccio bello”, ed anche Francesco Zagami, entrambi ritenuti esponenti del clan Torcasio di Lamezia Terme, cosca avversaria dei Giampà. Tali ultimi omicidi ai danni dei lametini dovevano essere compiuti – secondo Giuseppe Giampà – da Francesco Scrugli e Salvatore Mantella.  LEGGI ANCHE: Operazione “Outset”: ecco tutti i retroscena dell’omicidio Franzoni a Porto Salvo

‘Ndrangheta: omicidio Franzoni a Porto Salvo, lascia il carcere Nazzareno Mantella

‘Ndrangheta: tentato omicidio Pugliese Carchedi a Vibo, libero Nazzareno Felice

‘Ndrangheta: omicidio Pugliese Carchedi, annullata l’ordinanza per Michele Fiorillo

 

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook