Contrasti al Tribunale di Vibo: iniziate le audizioni del Csm (VIDEO)

I componenti dell’organo di autogoverno della magistratura nel palazzo di giustizia dopo lo “scontro” fra il presidente Filardo ed il giudice Monaco

I componenti dell’organo di autogoverno della magistratura nel palazzo di giustizia dopo lo “scontro” fra il presidente Filardo ed il giudice Monaco

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Andranno avanti per due giorni le audizioni al Tribunale di Vibo Valentia dei componenti della prima commissione del Consiglio Superiore della magistratura – quella chiamata a decidere sulle incompatibilità dei giudici – intenzionati a capirci di più e meglio e su una serie di contrasti all’interno del palazzo di giustizia vibonese. Poco prima di mezzogiorno, guidati dal presidente Antonio Leone, laici e togati del Csm hanno varcato le porte del Tribunale dove ad attenderli al primo piano – nell’aula dove solitamente si celebrano i processi del monocratico – vi era il presidente Alberto Filardo. 

Informazione pubblicitaria

Una serie di esposti e vicende venute alla luce nelle ultime settimane hanno indotto i commissari dell’organo di autogoverno dei magistrati a portarsi a Vibo. Assegnazione di processi da parte del giudice Lucia Monaco in date non gradite e non comunicate al presidente Filardo ed una vicenda che vede imputato per reati legati agli stupefacenti il figlio dello stesso giudice Lucia Monaco, i casi più eclatanti di una situazione che ha richiesto l’intervento dei componenti della prima commissione del Csm.

Non si esclude che nel corso della due giorni di audizioni vengano portate alla luce anche altre criticità. In ogni caso, una situazione senza precedenti all’interno del palazzo di giustizia vibonese. 

LEGGI ANCHE:

Tribunale di Vibo Valentia fra tensioni ed incompatibilità: arriva il Csm

“Scontro” in Tribunale a Vibo Valentia: il presidente Filardo “richiama” il giudice Monaco

Spaccio di droga: procedimento sospeso a Vibo per legittimo sospetto