Carattere

Un giovane residente si rivolge all’amministrazione comunale alla vigilia dell’avvio del servizio in «piazze e strade abbandonate, lasciate al buio e che si allagano ad ogni occasione. Speriamo che i Vigili continuino a non venire» 

Strisce blu a Bivona
Cronaca

Da Antonio Mirenzi, giovane residente nella frazione Bivona, riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera aperta: 

Sono oramai all'ordine del giorno le svariate polemiche relative alla questione "strisce blu" a Vibo e proprio tra qualche giorno (20 febbraio) Vibo città, Vibo Marina e la piccola Bivona si ritroveranno a dover combattere con parcheggi a pagamento e tariffe orarie. 

Sul vademecum diramato qualche giorno fa dalla Polizia Municipale, tramite i quotidiani on-line, sono stati riportati in modo quasi preciso e dettagliato quelli che saranno costi, orari, agevolazioni, permessi, abbonamenti, sanzioni ed indicate nello specifico le Zone a pagamento ovvero: Zona A (Vibo Centro) Zona B (Vibo Marina), e per deduzione, anche se non espressamente citata, suppongo che Bivona faccia parte della Zona B. 

Facendo una passeggiata in paese, ho avuto modo di capire quali siano le zone in blu che vedranno coinvolto il piccolo centro, cioè: piazza Tonnara, piazza Marinella, una parte di via del Pescatore, Lungomare in via delle barche; e a tal proposito mi chiedevo quale criterio sia stato adottato nel predisporre la sosta a pagamento annuale essendo il mio, un piccolo paese con poco più di mille anime. Da anni Bivona, versa in condizioni di totale abbandono; ricordo con piacere le belle parole e le grandi promesse fatte durante la campagna elettorale di due anni fa, ma ad oggi di quello che era in programma pochissimo è stato fatto e attualmente ciò di cui abbiamo bisogno a Bivona sono ben altri interventi che le strisce blu

Mi chiedo: perché mai un bivonese come me, che possiede più di una macchina, debba pagare un parcheggio in piazza Tonnara, se dopo un normalissimo acquazzone il parcheggio stesso si trasforma in una pozza di fogna stagnante? Perché dovrò pagare il parcheggio in una piazza Marinella totalmente buia da tempo? Perché mai nella stagione estiva i bagnanti dovranno pagare la sosta su un lungomare che è privo di qualsiasi servizio igienico pubblico o acqua potabile? 

Beh mi piace pensare però, che con l'avvio dei parcheggi a pagamento, la Polizia Municipale continui a non scendere a Bivona come ha sempre fatto (limitando come abitudine la propria presenza a quell'oretta annuale in occasione della festa patronale) evitando così di emettere verbali a quanti "involontariamente" si ritroveranno a non pagare la sosta.

LEGGI ANCHE:

Strisce blu a Vibo, tutto ciò che c’è da sapere sui parcheggi a pagamento

“Strisce blu” a Vibo Marina, Pd e Comitato pro Bivona critici con l’Amministrazione

Strisce blu e parchimetri: benvenuti a Vibo, “parcheggio sul mare” (VIDEO)

Strisce blu a Bivona, per il Pd è «Una scelta fuori luogo»