Carattere

Completato il lavoro di catalogazione del vasto materiale documentario versato dal Tribunale di Vibo. Gli atti molto richiesti soprattutto da un’utenza straniera che vuole ricostruire il proprio albero genealogico

L'Archivio di Stato di Vibo
Cultura

«Riordinare questo materiale documentario, pervenuto nel nostro archivio in seguito ad un versamento del Tribunale di Vibo Valentia, composto da migliaia di registri, non è stata un’impresa facile. Le difficoltà sono state rappresentate da cause logistiche dovute agli spazi ridotti dei nostri depositi, dall’enorme quantità di materiale pervenuto, dalla mancanza di risorse economiche che hanno impedito l’acquisto di nuove scaffalature, nonché da ostacoli interni che hanno creato rallentamenti nella conclusione dei lavori». Queste le parole con cui il direttore dell’Archivio di Stato Marilena Di Renzo, coadiuvato dal suo vice Antonio Galeone, annuncia “con orgoglio” il completamento dei lavori di riordino e di messa a disposizione all’utenza del fondo dello Stato civile. Un risultato importante, che con una semplice richiesta effettuata nella sala studio della struttura di via Jan Palach consentirà a chiunque ne avesse bisogno di consultare la documentazione relativa al centennio di storia civile di tutti i Comuni della provincia di Vibo Valentia.

«Questo progetto - aggiunge il direttore dell’Archivio di Stato - si è potuto realizzare grazie all’operare sinergico di tutti noi. Un lavoro di squadra che ha visto la partecipazione del personale interno e dei giovani del Servizio civile che da quasi un anno svolgono la loro attività nel nostro Istituto. La peculiarità di questo materiale - conclude la Di Renzo - è quella di essere richiesto soprattutto da un’utenza straniera che, per poter acquisire la cittadinanza italiana o semplicemente ricostruire il proprio albero genealogico, si rivolge quotidianamente al nostro ufficio per avere copie di atti autenticati o notizie in merito ai propri antenati. Esigenze importanti della vita di ognuno, che da oggi, grazie al fondo messo a disposizione dal nostro archivio, potranno essere pienamente soddisfatte».    

LEGGI ANCHE: Archivio di Stato di Vibo, Marilena Di Renzo nuovo direttore

 

In evidenza

Seguici su Facebook