Filadelfia, tutto esaurito per il doppio appuntamento del Concerto di Capodanno

Applausi a scena aperta per l’Orchestra di fiati “Giovanni Gemelli” che si è esibita in due diverse esecuzioni di fronte al pubblico delle grandi occasioni

Applausi a scena aperta per l’Orchestra di fiati “Giovanni Gemelli” che si è esibita in due diverse esecuzioni di fronte al pubblico delle grandi occasioni

Informazione pubblicitaria
Il Concerto di Capodanno a Filadelfia
Informazione pubblicitaria

Il tradizionale Concerto di Capodanno dell’Orchestra di fiati “Giovanni Gemelli” di Filadelfia è diventato un appuntamento imprescindibile delle iniziative musicali e culturali del centro dell’Angitolano, che richiama l’attenzione di spettatori da tutta la provincia di Vibo Valentia. Con il solito impegno e dedizione i maestri Francesco Conidi e Massimo Campisano, hanno preparato un programma che ha entusiasmato la platea, nel solco della tradizione e dell’innovazione. Novità assoluta del 2019 il doppio appuntamento, con un concerto alle ore 17.30 ed il secondo a seguire alle ore 19, per poter rispondere alle tantissime richieste di chi voleva assistere all’esibizione; entrambi i concerti hanno realizzato il pienone, vedendo prenotati tutti i posti disponibili. Il pubblico ha potuto apprezzare la qualità e bravura dell’Orchestra e dei suoi maestri e musicisti, molti dei quali diplomati al Conservatorio o iscritti; in ogni caso un’esecuzione frutto del tanto lavoro svolto negli anni grazie anche alle prestigiose collaborazioni a livello nazionale ed internazionale ed alle esperienze maturate. Oltre a brani natalizi di grande impatto, l’esecuzione de La gazza ladra di Rossini, nel 150esimo dalla morte del compositore pesarese; musica di autori contemporanei e trasposizioni dalla musica pop quali i Muse ed Ed Sheeran; un mix di grande musica che ha affascinato i presenti che hanno tributato applausi e complimenti ai giovani esecutori, seguiti sempre dai veterani e dai tutor. Un “grazie particolare” il presidente Bruno Caruso lo ha rivolto, oltre ai maestri direttori artistici, al maestro Giovanni Rondinelli, che ha diretto il brano Giocherello, con al clarinetto solista il maestro Bruno Bartucca, al maestro Tommaso Conidi per la sua collaborazione, ai tutor maestri Angela Marrella, direttrice della scuola di musica, Giovanni Bartucca e Gianfranco Bilotta ed a tutti i musicisti. Un grazie anche ad Angela Mancari «per la sua preziosa collaborazione» ai componenti del direttivo Francesca De Nisi e Pasquale Masdea responsabile organizzativo. Al concerto hanno assistito, tra gli altri, il sindaco di Filadelfia Maurizio De Nisi che ha salutato i presenti porgendo ai cittadini l’augurio di un sereno 2019, il sindaco di Francavilla Angitola Giuseppe Pizzonia, i rispettivi vicesindaci Carchedi e Anello, il presidente del Consiglio Masino Diaco, Teresa Saeli del Fai provinciale e Domenico Romano Carratelli nonché il maggiore della Guardia di Finanza Rosario Masdea. L’Orchestra di Fiati Gemelli ha dato solamente l’inizio alla sua attività per il 2019, tra gli appuntamenti previsti: la partecipazione al concorso Ama Calabria a marzo;  il concerto ai Musei Vaticani in Roma; la partecipazione alla Master Class con il compositore e maestro austriaco Otto Schwarz organizzata dall’Associazione Melody e tante altre iniziative.  

Informazione pubblicitaria