lunedì,Giugno 24 2024

Il Festival Leggere&Scrivere si farà: Comune di Vibo e Sbv firmano un protocollo

L'undicesima edizione della manifestazione è articolata in due parti una delle quali è prevista per il mese di dicembre. Nulla si sa, invece, in relazione alla sede dove si svolgerà e alla direzione artistica

Il Festival Leggere&Scrivere si farà: Comune di Vibo e Sbv firmano un protocollo
Il Comune di Vibo e, nel riquadro, la sede del Sistema bibliotecario
Un momento di una precedente edizione del Festival Leggere&Scrivere

Il Comune di Vibo Valentia e il Sistema bibliotecario vibonese hanno siglato un protocollo d’intesa per l’organizzazione dell’XI edizione del “Festival Leggere&Scrivere”, che quest’anno si articolerà in due parti, la prima delle quali si terrà a metà dicembre 2023. L’accordo reca la firma del sindaco Maria Limardo e del presidente del Sbv Fabio Signoretta. “I due enti, – fanno sapere – ritenendo necessario concertare con la città, le istituzioni pubbliche, gli operatori culturali pubblici e privati, le associazioni senza scopo di lucro, la realizzazione del prossimo Festival attraverso la creazione di un modello innovativo di progettazione condivisa, concordano nel partecipare, attraverso proprie competenze e proposte, alla progettazione del programma della prossima edizione, collaborando alla promozione e realizzazione delle iniziative. Ognuno farà la propria parte mettendo a disposizione sia risorse strumentali (palchi, pedane, sedie, tavoli, mezzi), sia risorse umane, il Comune con i propri dipendenti dell’assessorato alla Cultura, ed il Sbv con il personale volontario e gli operatori del servizio civile. Sempre di comune accordo verranno definiti i soggetti da coinvolgere nell’ambito della cooperazione e progettazione territoriale. Si lavorerà, inoltre, alla candidatura del progetto agli Avvisi pubblici della Regione Calabria ed eventualmente anche a bandi di livello nazionale/europeo”.

Maria Teresa Marzano e Gilberto Floriani, storici direttori artistici del Festival

“Il nostro comune obiettivo – affermano il sindaco di Vibo, Maria Limardo e il presidente del Sbv, Fabio Signoretta – è quello di regalare al territorio di Vibo Valentia una nuova edizione di quello che è diventato negli anni l’appuntamento culturale più importante dell’intera provincia. Un appuntamento al quale non intendiamo rinunciare, sebbene le condizioni economiche non siano le medesime degli anni passati. Ma è importante che il Festival continui ad esistere ed è interesse di tutti, a beneficio del territorio, porre le condizioni affinché ciò possa accadere. Ci riserviamo di comunicare nelle prossime settimane, nel corso di una apposita conferenza stampa, tutti i dettagli di questa edizione del Festival Leggere&Scrivere. A riprova del nostro interesse nel mantenere una manifestazione di tale portata – aggiunge il sindaco – anche per quest’anno sosterremo l’iniziativa con fondi comunali, che, sebbene siano rapportati alle nostre limitate capacità di spesa, saranno comunque sufficienti a garantire la buona riuscita dell’evento”. Dal canto suo, il presidente del Sbv, Fabio Signoretta, spiega che “cambia l’approccio alla realizzazione dell’evento, realizzando un primo atto del Festival in cui sarà l’ascolto il vero protagonista, con l’obiettivo di preparare insieme il Festival del domani. Vogliamo cogliere le aspettative, le idee e i contributi di tutti, e stimolare la discussione su ciò che il Festival deve dare alla città e ciò che la città può dare al Festival, senza trascurare un pieno coinvolgimento dei territori della provincia”. “Gli uffici comunali – assicura l’assessore alla Cultura Giusi Fanelli, che sta curando tutta la fase preparatoria – lavoreranno al meglio, con qualità e competenza, per garantire l’ottima riuscita di una manifestazione che è nel cuore di tutti e che siamo certi riscuoterà l’apprezzamento di sempre”. Nessuna informazione, invece, viene fornita, al momento, sull’indicazione della sede dove si svolgerà il Festival. Insomma, al netto delle voci che nelle scorse settimane si erano fatte insistenti sulla mancata realizzazione della manifestazione che negli anni ha avuto come direttori artistici Gilberto Floriani e Maria Teresa Marzano, l’undicesima edizione del Festival ci sarà.

LEGGI ANCHE: Vibo Valentia: partita la decima edizione del Festival Leggere&Scrivere -Video

Vibo, Floriani smonta i “successi” culturali della Limardo: «Non vedo dove si siano manifestati»

Intervista al presidente del Sistema Bibliotecario Vibonese, tra progetti e criticità

top