“Ragazzi in Aula”, trionfa una scuola di Zambrone

Cinque alunni della quinta classe e uno della quarta della scuola primaria di Daffinà si piazzano al primo posto nella sezione “fumetti” del concorso indetto dal consiglio regionale e intitolato a Fabiana Luzzi, sedicenne di Corigliano uccisa dal fidanzato

Cinque alunni della quinta classe e uno della quarta della scuola primaria di Daffinà si piazzano al primo posto nella sezione “fumetti” del concorso indetto dal consiglio regionale e intitolato a Fabiana Luzzi, sedicenne di Corigliano uccisa dal fidanzato

Informazione pubblicitaria
La premiazione a Palazzo Campanella
Informazione pubblicitaria

“ConosciAMO, ViviAMO, DiventiAMO l’Europa”, questo il tema scelto per il terzo anno di: “Ragazzi in Aula”. Un concorso dedicato agli studenti di ogni ordine e grado e curato dal settore relazioni esterne del consiglio regionale della Calabria.

Informazione pubblicitaria

Il concorso, dedicato al tema dell’Ue, è stato suddiviso in tre sezioni: fumetti per la scuola primaria; fotografie per la scuola secondaria di primo grado; video per la scuola secondaria di secondo grado. Ieri mattina, a Reggio Calabria, nell’auditorium “Calipari” di Palazzo Campanella si è celebrata la premiazione degli studenti vincitori del concorso, curata direttamente dal presidente del consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto e dal direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale, Diego Bouché.

Va aggiunto che nell’ambito del progetto, la Regione ha promosso un viaggio organizzato a Ventotene, l’isola dell’arcipelago pontino dove è nato il progetto di integrazione europea di Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi. Grazie a tale iniziativa, gli studenti vincitori hanno visitato anche “Spazio Europa” di Roma. Da ricordare che il concorso è intitolato alla sedicenne di Corigliano Calabro, Fabiana Luzzi, uccisa dal fidanzato.

La cerimonia di premiazione si è svolta, quindi, presso la sede della massima Assemblea elettiva calabrese proprio per promuovere, nei giovani, i principi della cittadinanza attiva e consapevole. Dopo i saluti da parte di Buchè e Irto si è passati alla visione delle opere premiate. Il presidente Nicola Irto ha poi annunciato il tema scelto per l’edizione del 2017: il Turismo Sostenibile.

Nella sezione (fumetti) è stata premiata (primo posto) la scuola primaria di Daffinà (cinque alunni della classe V e uno della IV, anno scolastico 2015/2016). Presenti alla cerimonia di premiazione: Maria Grazia Vecchio insegnante che ha lavorato al progetto, Quintina Vecchio anche lei docente presso lo stesso plesso, Caterina Carnovale vicaria presso l’Istituto comprensivo di Briatico, Rosaria Fiumara attuale insegnante della scuola secondaria di primo grado di Zambrone, il sindaco del capoluogo tirrenico Corrado L’Andolina, il vicesindaco Domenico Muggeri, l’assessore Antonella Grillo, alcuni genitori e una nonna degli allievi coinvolti nella premiazione.