sabato,Maggio 8 2021

Museo della Camera di commercio, presto il riconoscimento da parte della Regione

L’esposizione di arte contemporanea ospitata nella sede dell’Ente camerale sarà inserita nel Polo museale regionale, valorizzando ancor di più il complesso monumentale del Valentianum dove, peraltro, dal prossimo 19 dicembre si terrà l’edizione 2015 del “Premio Limen Arte”.

Museo della Camera di commercio, presto il riconoscimento da parte della Regione

Un museo d’arte contemporanea nella città di Vibo. Non in molti lo conoscono, ma è, tuttavia, una realtà ben presente e apprezzata da quanti, magari inconsapevolmente e casualmente, si trovino a visitarlo. È, infatti, ospitato in uno spazio deputato ad altre incombenze, eppure si distingue per varietà e ricchezza delle opere esposte e presto la sua presenza verrà ufficializzata a tutti gli effetti ricevendo il riconoscimento pubblico da parte della Regione Calabria.

Si tratta dell’esposizione artistica ospitata nei locali della Camera di commercio di Vibo, nel complesso monumentale del Valentianum, dove ha sede l’ente. Ben presto questo apprezzabile compendio di arte contemporanea avrà, come detto, una sua dignità ufficiale. Ad annunciarlo è la stessa Camera di commercio chiarendo che il museo «sarà costituito in forma ufficiale, in virtù del pubblico riconoscimento che la Regione Calabria è in procinto di assegnare, riconoscendolo parte importante e integrante del Polo museale regionale».

Si tratta, si legge ancora, di «un iter procedurale a cui la Camera di commercio ha dato convintamente avvio per capitalizzare l’impegno ormai da sempre profuso in questo progetto per dare alla città prestigio e autorevolezza nei circuiti artistici e culturali. La galleria d’arte contemporanea della Camera di commercio nasce infatti con il Premio internazionale Lìmen Arte già nel 2009 e da questo si alimenta nelle sue edizioni annuali, tanto che vanta già un patrimonio di 94 opere di artisti nazionali e internazionali destinato ad aumentare nel numero con la VII edizione consecutiva dell’evento che sarà inaugurato il prossimo 19 dicembre al Valentianum dove quest’anno la mostra d’arte contemporanea sarà allestita grazie all’ampliamento degli spazi espositivi nella circolarità di un percorso delineato dalla ristrutturazione della nuova ala della sede dell’Ente camerale su tutto il primo piano dell’antico convento domenicano».

«Con il Museo d’arte contemporanea – prosegue la nota – la Camera di commercio ha voluto riscoprire e attualizzare l’antica valenza del Valentianum quale centro di arte, cultura, economia, ricreando collegamenti e percorsi con l’Amministrazione comunale di Vibo Valentia, con il Museo d’arte sacra presente nell’area perimetrale del chiostro. Qui, tra l’altro, la Camera di commercio ha previsto anche la realizzazione di un laboratorio per la valorizzazione delle eccellenze del settore artigianale e la promozione dell’innovazione delle produzioni tipiche, attualmente destinato a laboratorio di restauro dove, in sinergia con l’Arciconfraternita Maria SS. del Rosario e San Giovanni Battista” è in corso il recupero di una importante opera di Emanuele Paparo, la “Madonna del SS. Rosario con santi Domenicani”, che prima della sua meta finale sarà esposta in anteprima, e prossimamente, al Valentianum proprio nell’ambito della VII edizione di Lìmen Arte».

.

Articoli correlati

top