Carattere

Sottoscritto un nuovo accordo con i sindacati che amplia il sistema di welfare dell’azienda conserviera. I lavoratori potranno chiedere fino a 20mila euro da restituire a tasso agevolato

In foto Callipo, Gualtieri e Vetromilio
Economia e Lavoro

Un milione di euro a disposizione dei dipendenti per affrontare spese sanitarie e familiari: è questo l’accordo sottoscritto oggi con il sindacato Fai-Cisl dalla Giacinto Callipo Conserve alimentari Spa, azienda vibonese con una storia di 106 anni nelle conserve ittiche di qualità, che aggiunge un altro tassello al proprio sistema consolidato di welfare aziendale. «Una nuova iniziativa - si legge in una nota - che mette al centro i dipendenti, considerati da sempre la “risorsa” più preziosa per Callipo, coloro che contribuiscono al successo aziendale e a trasmetterne all’esterno i valori». Oltre 200 dipendenti della Giacinto Callipo Conserve Alimentari e della holding Callipo Group potranno attingere dal plafond di 1 milione di euro, finanziato dalla Bper e messo a disposizione dall’azienda, per ottenere un prestito a tasso agevolato rispetto a quelli attualmente applicati sul mercato consumer. I dipendenti Callipo potranno richiedere all’azienda un finanziamento per un importo fino a 20.000 euro, di durata da uno a cinque anni, da restituire tramite trattenute mensili in busta paga. A tale operazione sarà applicato un tasso d’interesse particolarmente favorevole fino all’esaurimento del plafond da un milione d’euro. «Abbiamo intercettato questa esigenza dei nostri lavoratori - ha dichiarato l’amministratore unico Pippo Callipo - e ci siamo subito impegnati per offrire una soluzione concreta. Il conseguimento di un finanziamento, piccolo o grande, è generalmente vincolato ad alti tassi d’interesse e commissioni accessorie che hanno un impatto importante sulla somma da restituire. Per questo motivo sono una fonte di preoccupazione per molte famiglie che devono affrontare quotidianamente spese mediche o familiari. La nostra risposta consiste nell’utilizzare il potere contrattuale dell’azienda per contrarre mutui a tassi agevolati da ripartire senza costi aggiuntivi ai dipendenti che ne faranno richiesta».

LEGGI ANCHEFatturato record, Callipo premia i dipendenti con un bonus di 800 euro

“M’illumino di meno”, oltre 150 visitatori accolti nello stabilimento Callipo

Seguici su Facebook