Carattere

I liquori della storica distilleria di Limbadi conquistano quattro premi nella prestigiosa competizione svoltasi in California

Nuccio e Pippo Caffo nella loro distilleria
Economia e Lavoro

Nell’ultima edizione di Sip awards international spirits competition, il Gruppo Caffo 1915 si è aggiudicato quattro premi che si affiancano ai cinque già vinti quest’anno in occasione della sesta edizione dell'Annual Berlin international spirits competition. Sip Awards è l’unica competizione internazionale riconosciuta, in cui la giuria è costituita esclusivamente da consumatori che attribuiscono i premi mediante una degustazione “alla cieca”. La giuria di consumatori del settore spirits ha assegnato a tre liquori Caffo i seguenti prestigiosi premi. Doppia medaglia a Vecchio Amaro del Capo: la Medaglia Platinum e il prestigioso ed esclusivo Innovation Awards, premio per l’innovazione attribuito agli spirits ritenuti innovativi e con un profilo di gusto unico, la Medaglia Double Gold a Borci S. Marzano e la Medaglia Silver alla Sambuca Secolare. Questi nuovi riconoscimenti confermano non solo la qualità dei suoi prodotti più conosciuti come Vecchio Amaro del Capo o Borsci S. Marzano, che hanno già ricevuto numerosi riconoscimenti a livello nazionale e internazionale, ma anche il valore dei suoi liquori ad oggi meno conosciuti, a conferma dell’elevatissimo standard qualitativo che contraddistingue l’intera prodizione Caffo.

«Questi riconoscimenti sono certamente motivo d’orgoglio e di grande soddisfazione - afferma Nuccio Caffo, amministratore delegato del gruppo - tanto più considerando che gli attestati sono stati attribuiti da una giuria di consumatori mediante un “blind taste” (l’assaggio di liquori dei quali l giurati non conoscevano la marca), una modalità che escludendo altri elementi di valutazione, pone al centro la qualità intrinseca del prodotto ancora una volta riconosciuta dal gusto dei consumatori. A ciò si associa anche il particolare compiacimento legato alla vittoria di Borsci S. Marzano. Dopo l’acquisizione della storica azienda pugliese, il nostro gruppo ne ha potenziato sia la produzione, sia la commercializzazione, dimostrando la volontà di mantenere le produzioni storiche nel luogo di origine - conclude Caffo -, preservandone l’autenticità e mantenendo la qualità di una grande storia italiana iniziata nel 1840».

LEGGI ANCHECaffo acquisisce la friulana Mangilli e sbarca nel mondo del prosecco

Caffo è la Miglior distilleria italiana 2019, l’azienda di Limbadi premiata a Berlino

Il Gruppo Caffo riporta sulle scene l’Elisir San Marzano Borsci (VIDEO)

In evidenza

Seguici su Facebook