giovedì,Giugno 17 2021

Ex Italcementi, nasce Eiponieon Project Center e punta a realizzare un parco

L’ex consigliere regionale Alfonsino Grillo eletto presidente della società. A Vibo anche il presidente Igi Investimenti Group Giuseppe Incarnato. Il progetto prevede investimenti per 35 milioni di euro per la riconversione turistica del sito industriale dismesso

Ex Italcementi, nasce Eiponieon Project Center e punta a realizzare un parco
L'area dell'ex Italcementi così come immaginata nel progetto
Alfonso Grillo e Giuseppe Incarnato

Si è ufficialmente costituita il 25 maggio la società Eiponieon Project Center S.r.l., un’evoluzione del Comitato Eiponieon Venus che in questi sette mesi aveva come obiettivo la promozione e realizzazione di un parco multifunzionale sull’area ex Italcementi di Vibo Marina, avendo ottenuto il sostegno finanziario di Igi Group Investimenti, attraverso il Ceo ing. Giuseppe Incarnato, sin da subito entusiasta del progetto.
“La costituita società – si legge in una nota – si occuperà della gestione del finanziamento e di tutte le operazioni per la realizzazione. I soci hanno eletto, riponendo in lui la massima fiducia, a presidente il dr. Grillo Alfonso. E’ stato nominato anche il consiglio di amministrazione, i cui eletti sono: Raffa Antonino; Montuoro Antonio Leonardo; Arfuso Giuseppe; Sabatino Vincenzo; Ferraro Maria; Mirabello Rosario. Fanno parte dell’assemblea dei soci i signori: Catania Michele; Vizzari Maria Vittoria; La Torre Gianfranco; Cantafio Dino e Iaconis Francesco. [Continua in basso]

Diventa concreto lo strumento che espleterà tutte le operazioni in merito alla costruzione e la gestione delle attività d’interesse commerciale e amministrative, la prestazione di servizi per la valorizzazione delle tradizioni, dello stile di vita della dieta mediterranea, delle potenzialità socio-economiche del territorio calabrese, quali il turismo eno-gastronomico, il diving, il turismo giovanile, il turismo sociale, il turismo esperienziale e così via, della struttura turistico-recettiva denominata Parco Arco Eiponieon Venus Center.

Secondo importante passo è stato l’incontro cruciale di stamani a Vibo Marina fra il neo presidente Alfonso Grillo e il Ceo Giuseppe Incarnato. Tale incontro – si legge sempre nella nota stampa – ha avuto lo scopo di raccordo e programmazione delle azioni da metter in atto nei prossimi giorni. Da sottolineare la conferenza stampa programmata per l’ufficializzazione del progetto alla quale prenderanno parte, oltre ai soci della neo costituita società e il Ceo Giuseppe Incarnato, il ministro per il Sud e gli esponenti dell’ex stabilimento Italcementi.

A margine dell’incontro di stamattina, sono state raccolte le dichiarazioni del presidente Igi Investimenti Group Giuseppe Incarnato e del presidente Eiponieon Project Center Srl Alfonso Grillo.

Giuseppe Incarnato ha dichiarato: Ritengo che la grande qualità del progetto Epineion Venus ideato e progettato dal team guidato dall’onorevole Grillo, insieme all’entusiasmo contagioso ed all’amore per il suo territorio che mi ha tramesso nel corso dei lavori, siano gli elementi che possano accelerare, in armonia, una convergenza e condivisione delle migliori energie umane della Calabria intorno ad un’opera che avrà significativi impatti in termini di attrazione dei flussi economici turistici e di mantenimento dei “cervelli” sul territorio potendo rappresentare una delle innovazioni più importanti mai realizzate in Calabria. Dal nostro punto di vista mettiamo a disposizione le risorse finanziarie necessarie ad avviare e completare l’opera ispirata allo Shibuya Center di Tokyo e svolgeremo un ruolo di coinvolgimento di investitori specializzati in progetti della specie”.

Alfonsino Grillo, dal canto suo, ha invece dichiarato:Oggi è una giornata storica per Vibo, la presenza del presidente Incarnato segna la svolta su un territorio dalle mille potenzialità inespresse che potranno finalmente brillare grazie all’investimento di Igi e all’idea di riconversione del sito di Vibo Marina nato, voglio sottolinearlo, dal comitato promotore che ringrazia per il lavoro svolto in questi mesi. A prescindere dal ruolo che, grazie all’assemblea dei soci avrò l’onore e l’onore di ricoprire, cioè quella di presidente della società Eiponieon Project Center srl, il comitato continuerà il suo percorso guidato a questo punto da altra personalità che sarà eletta nella prossima riunione. [Continua in basso]

Eiponieon Venus Center sarà la più grande area ricettiva polifunzionale del meridione, offrirà servizi, innovazione e tecnologia, in un ambiente unico come la costa degli dei, luogo di maggior interesse turistico della nostra regione.

Non solo turismo balneare dunque, ma innovazione, tecnologia, aperto alle richieste di qualsiasi genere ed età, un centro attivo 365 giorni l’anno in grado di attrarre una tipologia di turismo che, al momento, non siamo in grado di soddisfare nella nostra regione. Un salto di qualità dell’offerta turistica, con un indotto economico che creerà occupazione”.

La società proprietaria dell’asset, dal canto suo, appresa la notizia, spiega che “negli scorsi anni Italcementi aveva investito in uno studio da parte di Nomisma su un possibile riutilizzo dell’area, conferma da parte sua che l’asset industriale è in vendita. La società immobiliare Ital Real Estate, attuale proprietaria dell’asset, ha peraltro già in corso diverse interlocuzioni per una possibile cessione dell’area, con diverse ipotesi che ne prevedono la vendita totale o parziale”.

Articoli correlati

top