Rifiuti, sciopero degli addetti alla raccolta a Mileto

Due giornate di mobilitazione proclamate dagli operai, assistiti dal sindacato Slai Cobas, senza stipendio da novembre.

Due giornate di mobilitazione proclamate dagli operai, assistiti dal sindacato Slai Cobas, senza stipendio da novembre.

Informazione pubblicitaria

Due giornate di sciopero sono state proclamate dai lavoratori addetti alla raccolta dei rifiuti solidi urbani nel Vibonese. In particolare, l’1 ed il 2 marzo prossimo il sindacato Slai Cobas ha indetto due giornate di mobilitazione a Mileto, grosso centro del Vibonese, per protestare contro il mancato pagamento degli stipendi agli operai addetti alla raccolta dei rifiuti da parte di una ditta di Lamezia Terme che gestisce il servizio.

Informazione pubblicitaria

Gli operai lamentano anche la mancanza dei necessari indumenti di protezione personale. «Non si vede un euro da novembre – spiegano gli operai attraverso lo Slai Cobas – e non riusciamo a far fronte alle spese di sostentamento delle nostre famiglie». (Agi)