venerdì,Dicembre 2 2022

«Un anno di attività e successi». Positivo il bilancio del Csv

Il presidente del Centro servizi per il volontariato di Vibo Valentia, Roberto Garzulli, ha tracciato un dettagliato consuntivo dell’anno appena concluso.

«Un anno di attività e successi». Positivo il bilancio del Csv

Tempo di bilanci anche per il Centro servizi per il volontariato di Vibo Valentia, con un anno, quello che si è da poche ore concluso, che ha visto l’organizzazione guidata dal presidente Roberto Garzulli, conseguire importanti traguardi in termini di attività e risultati.

«Calano le risorse – spiega il presidente in un consuntivo -, ma il Csv regge e continua ad erogare prestazioni: nel 2015 il Centro ha sostenuto oltre 100 associazioni di volontariato con i propri servizi “gratuiti” di logistica, fotocopisteria, volantini, brochure, depliant o inviti utilizzati dalle organizzazioni per comunicare la propria mission; consulenza, di cui la maggior parte su tematiche giuridico legali legate agli aspetti amministrativi; comunicazione, fundraising e formazione; promozione di iniziative coinvolgendo il territorio e anche promozione del volontariato».

Ancora, sono stati promossi «interventi a favore del volontariato scolastico con il progetto “Scuola e volontariato” e con il “Passaporto del volontario” che ha fatto conoscere a moltissimi studenti del territorio le opportunità che il mondo del volontariato offre loro in termini di crescita personale e professionale». Il Csv ha poi organizzato «una serie di seminari dove si è parlato di tematiche molto importanti e attuali». Si ricorda il convegno “Volontariato, terzo settore e programmazione comunitaria” , tenuto presso la sede del Csv ad aprile; quello su “Accoglienza dei Migranti” al “Nautico” di Pizzo a maggio; la Festa provinciale del volontariato, svoltasi ad ottobre a Tropea.

Inoltre, in piena campagna elettorale per l’elezione del sindaco di Vibo Valentia, il Csv ha organizzato incontri con i candidati che hanno presentato le loro idee e il loro programma sulle tematiche delle Politiche sociali. Ha poi «sostenuto ed incentivato la creazione di “reti” tra associazioni dello stesso ambito di intervento; ha preso parte all’Expo di Milano insieme ad altri 72 centri coinvolti in tutta Italia; ha ospitato, a partire da gennaio, “Antenna Eurodesk”, sportello che offre informazioni e orientamento sulle opportunità dell’Ue dedicate ai giovani».

Vi è poi l’aspetto legato al sostegno di manifestazioni di carattere nazionale: Colletta alimentare, Giornata della consapevolezza del lutto perinatale, Festa dei nonni, Giornata mondiale dell’Alzheimer, Giornata mondiale del rene, Vibo Valentia si tinge di blu – Campagna mondiale di sensibilizzazione alla consapevolezza ed inclusione sociale delle persone con Autismo, ecc.

Infine, la formazione sul volontariato con i seminari. Conoscere il volontariato, Fondi strutturali e programmazione europea, Blsd, 5 x mille, modello Eas, Costituzione di una OdV, Gestione amministrativa, Tenuta dei libri contabili.

Dulcis in fundo la visita al Csv vibonese, a fine dicembre, dell’assessore alle Politiche sociali della Regione Calabria, Federica Roccisano, che ha incontrato le organizzazioni del territorio «in una serata molto costruttiva e foriera di nuove prospettive molto interessanti per il mondo del volontariato del territorio vibonese». I ringraziamenti finali del presidente Garzulli sono rivolti all’indirizzo «del direttore Maurizio Greco e tutti i dipendenti del Csv per l’impegno profuso l’ottimo lavoro svolto, spronandoli a dare sempre il massimo per soddisfare le richieste dei volontari».

Articoli correlati

top