domenica,Novembre 28 2021

La Provincia di Vibo approva il bilancio di previsione: un’attesa durata 9 anni

La nuova manovra economica è stata votata all'unanimità dai consiglieri presenti nel corso dell'assise che si è svolta questa mattina

La Provincia di Vibo approva il bilancio di previsione: un’attesa durata 9 anni
La Provincia di Vibo Valentia approva il bilancio di previsione

Il Consiglio della Provincia di Vibo Valentia ha approvato il Bilancio di Previsione 2021-2023. «Da oggi la Provincia di Vibo, dopo circa 9 anni di agonia, risorge a nuova vita», – ha affermato soddisfatto e visibilmente emozionato, il presidente Salvatore Solano. «Tre anni fa, nessuno riteneva possibile risollevare le sorti di questo ente pubblico. Noi, con un lavoro corale, abbiamo dimostrato che la buona amministrazione è ancora possibile, non solo approvando il bilancio ma nel contempo riducendo il disavanzo di circa 5 milioni di euro», – ha evidenziato Solano, rivolgendosi ai consiglieri e ringraziando «per l’apporto straordinario e fondamentale dato in questi anni» il segretario generale, Mario Ientile e Caterina Gambino, nonché tutti i lavoratori dell’ente «per la professionalità e lo spirito di abnegazione dimostrati». [Continua in basso]

Bilancio votato all’unanimità

Il Bilancio di Previsione 2021-2023 e il Documento Unico di Previsione (DUP) ad esso collegato è passato in Consiglio con il voto unanime dei consiglieri presenti. Oltre al presidente Solano hanno votato a favore i consiglieri provinciali: Domenico Anello, Francesco Antonio Artusa e Antonella Grillo, (eletti in Consiglio con la lista “Rinascita Vibonese”); Antonio Raffaele Corigliano e Carmine Mangiardi (eletti in Consiglio con la lista “Civilmente Impegnati”); Giuseppe Dato (eletto in Consiglio con la lista “Forza Civica”); Maria Condello e Gregorio Profiti (eletti in Consiglio con la lista del Partito Democratico). All’assise provinciale risultavano assenti i consiglieri Antonio Carchedi (eletto in Consiglio con il Partito Democratico) e Daniele Antonello Vasinton (eletto in Consiglio con Rinascita Vibonese).

«È una giornata storica»

Dopo le relazioni tecniche del segretario generale, Mario Ientile e della responsabile della struttura “Affari Finanziari, Programmazione e Tributi” dell’ente, Caterina Gambino, ai quali oltre al presidente anche il Consiglio ha tributato il proprio plauso «per l’eccezionale lavoro svolto», a prendere la parola è stato il consigliere Corigliano. «Oggi per la Provincia di Vibo è una giornata storica perché questo Consiglio, di cui mi onoro di far parte, sta per approvare il bilancio. Un atto importantissimo che – ha affermato il consigliere Corigliano – aprirà nuovi e luminosi scenari dopo il buio economico che ha caratterizzato l’ente e, quindi, il nostro territorio provinciale per lunghissimi anni». A dare il proprio contributo all’assise, entrando anche in aspetti di natura sociale, economica e finanziaria è stata, subito dopo, la consigliera Grillo. «È opportuno procedere all’approvazione del Bilancio di previsione 2021-2023 prendendo a riferimento tendenzialmente le previsioni della Programmazione triennale approvata, dando atto – ha sottolineato, tra le altre cose, la consigliera Grillo – che la situazione sarà oggetto di attenti monitoraggi in riferimento all’andamento effettivo delle entrate e auspicando, qualora la congiuntura economica negativa si protraesse ancora a lungo, adeguati provvedimenti governativi». [Continua in basso]

«Risultato eccezionale di fine mandato»

Ad esprimere «il proprio compiacimento per l’importante traguardo amministrativo raggiunto» è stato anche il vicepresidente della Provincia Domenico Anello. «Abbiamo raggiunto in questa fase finale del nostro mandato un risultato eccezionale. Nessuno avrebbe scommesso un centesimo sul fatto che in soli tre anni saremmo riusciti ad approvare il bilancio di un ente considerato, dai più, morto e sepolto. Abbiamo invertito la rotta politica, attraverso azioni di buona amministrazione. Oltre al bilancio – ha evidenziato Anello – mi preme sottolineare gli ingenti finanziamenti ottenuti che, nei prossimi mesi, verranno investiti su strade e scuole».
A mettere a verbale nelle fasi conclusive del Consiglio le loro dichiarazioni a sostegno del voto favorevole all’approvazione del bilancio sono stati i consiglieri Mangiardi e Profiti. «La decisione di votare a favore del bilancio è stata presa dopo un’attenta disamina della pratica in questione. Lo riteniamo – ha asserito il consigliere Mangiardi – un atto di responsabilità nei riguardi dell’intero territorio provinciale e della sua comunità. Ridare, dopo anni, slancio e impulso economico finanziario all’ente Provincia non può che innescare dinamiche positive per tutta la realtà vibonese».

Ripartono viabilità ed edilizia scolastica

A rimarcare «i benefici che l’approvazione del bilancio della Provincia può comportare per i cittadini del Vibonese» è stato infine, attraverso la redazione di un apposito documento, il consigliere del Partito Democratico, Gregorio Profiti. «La Provincia di Vibo, dopo circa nove anni, si dota finalmente di un bilancio. Ho deciso, responsabilmente, di votare a favore dell’approvazione del Bilancio 2021 – 2023 per consentire alla massima istituzione del Vibonese di rinascere. L’approvazione del bilancio consentirà all’ente di avviare, dopo anni, un percorso di crescita e di sviluppo del territorio provinciale. Il fine ultimo è quello di tornare ad erogare servizi efficienti ai cittadini del Vibonese in settori nevralgici quali quelli della viabilità, dell’edilizia scolastica e dell’ambiente. Ecco perché – ha messo in luce Profiti – facendo leva su un approccio etico, al quale si deve richiamare la politica nell’esclusivo interesse collettivo, – ho deciso di votare l’approvazione del bilancio della massima istituzione provinciale».

Ricordiamo che la Provincia di Vibo si trovava in dissesto finanziario per svariati milioni di euro. Il dissesto era stato dichiarato dall’allora commissario prefettizio Mario Ciclosi dopo due gestioni consecutive a guida Gaetano Ottavio Bruni e poi quella di Francesco De Nisi.

LEGGI ANCHE: Provincia di Vibo ed elezioni: la politica “spalle al muro” dopo le richieste dimissioni del presidente

Droga: dipendente della Provincia di Vibo a giudizio insieme al figlio

Elezioni alla Provincia di Vibo, il Pd a tutte le forze politiche: «Chiedere le dimissioni di Solano»

Articoli correlati

top