sabato,Luglio 13 2024

Eccellenze vibonesi: il premio “Paniere d’Italia” all’Artigiano della ‘Nduja

L’azienda di Luigi Caccamo è l’unica calabrese ad avere ottenuto il prestigioso riconoscimento nella categoria “Salumi” tra le oltre 30 produzioni italiane

Eccellenze vibonesi: il premio “Paniere d’Italia” all’Artigiano della ‘Nduja

“L’Artigiano della ‘nduja”, azienda leader per la produzione della ‘nduja, è tra i vincitori del premio “Il paniere d’Italia” gusto per la tradizione, giunto alla quarta edizione e promosso da Markonet e ConsumerLab, in collaborazione con Autostrade per l’Italia, in abbinamento al Premio Italive.it. L’azienda di Luigi Caccamo è l’unica a rappresentare la Calabria con il suo eccellente prodotto, tra le oltre trenta produzione tipiche italiane premiate nell’ambito de “Il paniere d’Italia”. Ha ottenuto il prestigioso riconoscimento nella categoria “Salumi” insieme al Prosciutto amatriciano Igp di Ascoli Piceno e al Guancialetto decorato di Villa d’Almè, in provincia di Bergamo. [Continua in basso]

Luigi Caccamo nella sua azienda (foto Eva Gluszak)

L’evento di premiazione si terrà martedì 28 marzo, alle 10.30, a Roma, allo stadio di Domiziano (piazza Navona). “Il paniere d’Italia” raccoglie le segnalazioni di prodotti agroalimentari scoperti dai consumatori, appassionati, buongustai, esperti e foodies, successivamente filtrate e verificate da esperti qualificati; un’emozionante caccia al tesoro per nuove esperienze di gusto e per arricchire il ricordo del viaggio nella tradizione locale. Nel 2022 i prodotti segnalati sono stati 1.322. La parola chiave che accomuna i prodotti selezionati è Genius loci, la capacità di estrarre i valori identitari di un territorio e della sua tradizione culinaria. “Il paniere d’Italia, valorizza le tradizioni più radicate nei territori unite alla capacità del “fare bene”; la biodiversità e la cultura delle tradizioni sono gli elementi distintivi del brand Italia e punti di forza dell’offerta Paese; vanno quindi posti al centro delle politiche di sviluppo. “Il paniere d’Italia” è allineato alla Strategia nazionale Aree interne che intende ridurre le disuguaglianze territoriali, aprire connessioni per le aree marginali e meno frequentate. Luigi Caccamo si è detto «onorato di poter ricevere questo premio che arriva in un momento particolare della nostra storia aziendale, nel quale stiamo lavorando instancabilmente per soddisfare un portafoglio clienti in costante crescita, che ci consente di poter guardare al futuro con sempre maggior fiducia e ottimismo. Premi come questo, oltre a certificare il mantenimento del nostro primo obiettivo da sempre volto alla ricerca della qualità, ci spingono ad impegnarci sempre di più per confermare e migliorare i nostri standard e ottenere la massima soddisfazione dei nostri consumatori».

LEGGI ANCHE: Salumificio in fumo a Spilinga, Caccamo: «Rinascerò dalle ceneri» – Video

La ‘nduja di Spilinga è il salume più buono al mondo

Articoli correlati

top