giovedì,Aprile 18 2024

A Rombiolo nuovi progetti di pubblica utilità destinati ai percettori del reddito cittadinanza

Le attività riguardano pulizia delle aree verdi, cimitero e uffici comunali nonché servizi di ausilio agli istituti scolastici

A Rombiolo nuovi progetti di pubblica utilità destinati ai percettori del reddito cittadinanza
Il municipio di Rombiolo e, nel riquadro, il sindaco Petrolo

Tramite delibera di giunta comunale, guidata dal sindaco Domenico Petrolo, Rombiolo ha approvato i nuovi progetti di utilità collettiva. Si tratta di strumenti indirizzati ai percettori del reddito di cittadinanza. I puc infatti sono «attività di restituzione sociale per coloro che ricevono il beneficio e rappresentano un’occasione di inclusione e di crescita per i titolari del rdc e anche per la comunità». L’erogazione del reddito è infatti condizionato dalla «dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro nonché ad un percorso personalizzato di accompagnamento all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale». [Continua in basso]

I progetti puc a Rombiolo

I progetti puc prevedono l’organizzazione di attività da parte dei Comuni. Devono «partire dai bisogni della collettività, devono prevedere occasioni di empowerment (azioni che migliorano competenze e conoscenze) e possono essere attuati negli ambiti culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni. Ogni cittadino beneficiario del reddito di cittadinanza è tenuto ad un impegno di almeno otto ore settimanali e fino ad un massimo di 16 ore settimanali. Per Rombiolo, i nuovi progetti riguardano:

  • Tutti insieme a scuola, ambito sociale;
  • Locali comunali igienizzati e ordinati, ambito sociale;
  • Città pulita, ambito ambientale;

Nel primo caso, le persone incaricate dovranno prendere in custodia di alunni della scuola che usufruiscono del bus scolastico ed accompagnarli fino all’ingresso dell’istituto, attendere l’arrivo dell’insegnante di classe, supportare i piccoli studenti durante l’attraversamento della strada per salire/scendere dallo scuolabus, collaborare con le maestre durante eventi ricreativi e recite. Il secondo progetto riguarda la pulizia dei locali e delle aree di proprietà comunale. Infine, il terzo, cura e mantenimento delle aree verdi, pulizia marciapiedi, manutenzione ordinaria del cimitero.

LEGGI ANCHE: Nel Vibonese nuovo calo della popolazione tra denatalità ed emigrazione: i dati

Articoli correlati

top