venerdì,Aprile 12 2024

La revoca del reddito di cittadinanza provoca un dramma sociale nella Calabria dei poveri – Video

La segretaria confederale della Cgil Area vasta di Catanzaro- Crotone -Vibo Nadia Fortuna chiede di prorogare la sospensione del sostegno al reddito

La revoca del reddito di cittadinanza provoca un dramma sociale nella Calabria dei poveri – Video

«Ci troviamo di fronte a un vero e proprio dramma sociale». È l’allarme lanciato dalla segretaria confederale della Cgil Area vasta di Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia Nadia Fortuna in merito alla decisione del Governo di sospendere il reddito di cittadinanza, in attesa delle nuove misure di sostegno al reddito. A spiazzare le migliaia di famiglie è stato un sms. Poche righe inviate dall’Inps per comunicare la sospensione dello strumento di contrasto alla povertà. «In attesa di una eventuale presa in carico- si legge – da parte dei servizi sociali». Servizi sociali e Centri per l’impiego impreparati ad affrontare la nuova emergenza che ha colpito 14.000 famiglie. Andando più nel dettaglio – spiega la delegata ai servizi e alla contrattazione sociale e territoriale –  a Catanzaro i precettori del reddito di cittadinanza sono poco più di 3.000, a Vibo Valentia poco meno di 1.000, mentre a Crotone sono 2.828 i percettori di reddito di cittadinanza. Per frenare quella che sta diventando la nuova emergenze sociale, il sindacato lancia un appello: «Come Cgil chiediamo a gran voce la proroga di ulteriori 7 mesi del termine di sospensione del reddito di cittadinanza – afferma Nadia Fortuna – anche e soprattutto alla luce delle difficoltà oggettive nella gestione di questa situazione che ha creato disuguaglianze territoriali sociali». Un dramma che si consuma in una delle aree più depresse d’Europa. «Nei nostri territori martoriati dalla precarietà, dalla disoccupazione e dal malaffare – conclude la segretaria confederale della Cgil Area vasta di Catanzaro – Crotone – Vibo Valentia – non sono state attuate quelle politiche di welfare sociale che sono essenziali per dare risposte chiare e immediate ai cittadini».

LEGGI ANCHE: Reddito cittadinanza sospeso, Lo Schiavo e Cittadino: «Punite le fasce più deboli»

Drapia, tutto pronto per la consegna a domicilio della “Carta dedicata a te”

Pizzo, 50 beneficiari del reddito di cittadinanza impiegati in attività di pulizia e decoro

Articoli correlati

top