Crescita delle società di capitale, Vibo seconda provincia d’Italia

Incremento del 31,5 per cento nei bilanci dell’anno 2015. La Camera di commercio: «Risultato importante»

0
2

Incremento del 31,5 per cento nei bilanci dell’anno 2015. La Camera di commercio: «Risultato importante»

Il Valentianum, sede della Camera di commercio di Vibo
Informazione pubblicitaria

La provincia di Vibo Valentia ha fatto registrare nell’anno 2015 un valore aggiunto nei bilanci delle società di capitale pari a 71,5 milioni di euro, con un incremento del 31,5 per cento che ne fa la seconda provincia italiana dopo Oristano.

Informazione pubblicitaria

E’ quanto emerge dai dati info-Data pubblicati dal Sole24 ore a cura di Infocamere.

«Si tratta di un risultato straordinario – ha dichiarato il Presidente della Camera di Commercio vibonese, Michele Lico – che ci conforta e che dimostra come, nonostante la contingenza di una crisi che non accenna a diminuire, la nostra provincia è all’avanguardia nei processi di crescita. Cosenza e Reggio Calabria si trovano, rispettivamente, al trentottesimo e trentanovesimo posto».

Imprese, saldo positivo in provincia di Vibo Valentia

E, ancora «si conferma un trend assolutamente positivo per l’economia vibonese – ha aggiunto Donatella Romeo, segretario generale della Camera di Commercio – che è la più florida della regione nel settore turistico e che sta conoscendo nuovi preziosi investimenti sul territorio. Non possiamo non essere contenti per questa variazione cosi positiva – ha detto Romeo- nella speranza che possa contaminare gli interi comparti produttivi della Calabria. Il valore del fatturato è aumentato del 31,4 per cento e questo significa che sono stati creati ulteriori, nuovi posti di lavoro».