Mercati generali, la palla passa al Corap

I commercianti interessati hanno avanzato un progetto di ristrutturazione a loro spese dei vecchi locali, puntando ad una proroga della chiusura dell’attuale capannone disposta dall’Asp

I commercianti interessati hanno avanzato un progetto di ristrutturazione a loro spese dei vecchi locali, puntando ad una proroga della chiusura dell’attuale capannone disposta dall’Asp

Informazione pubblicitaria
Gli ex mercati generali di Vibo in località "Aeroporto"

Spetterà al consorzio Corap (ex Nucleo industriale), che gestisce l’area industriale di località “Aeroporto” di Vibo Valentia, dire l’ultima parola sul progetto presentato dagli operatori commerciali per il ripristino e la messa a norma (a spese degli stessi operatori) dei locali del vecchio sito comunale, ormai dismesso, in cui si svolgevano le attività commerciali prima che le stesse venissero trasferite in un capannone privato ricadente nella stessa area.

Gli operatori, che insieme al progetto hanno presentato il relativo contratto di appalto con una ditta, puntano così ad ottenere una proroga dell’utilizzo dell’attuale capannone che ospita i mercati generali e sul quale pende la richiesta di chiusura formulata dall’Asp di Vibo Valentia, in seguito ad un’ispezione dei Nas, per la mancanza del requisito urbanistico.

Mercati generali, chiusura prorogata di 10 giorni: sospiro di sollievo per gli operatori

Gli stessi grossisti, rappresentati dagli avvocati Francesco Lione e Walter Franzè, hanno presentato inoltre un cronoprogramma relativo agli interventi di messa a norma dei locali in seguito alla riunione che, in Prefettura ha visto presenti, nei giorni scorsi, una rappresentanza dei commercianti, delegati del Comune e dello stesso Corap.

Gli interventi dovrebbero concludersi entro il mese di luglio. In caso di accoglimento della proposta da parte del Corap, le attività rimarranno dunque nell’attuale sede fino a quella data per poi essere trasferite nei locali nel frattempo ristrutturati a spese dei commercianti.