Messa in sicurezza di strade ed edifici, pioggia di finanziamenti nel Vibonese

Undici comuni beneficiari di fondi, per oltre 10 milioni di euro, destinati alla manutenzione straordinaria della viabilità e delle strutture pubbliche
Undici comuni beneficiari di fondi, per oltre 10 milioni di euro, destinati alla manutenzione straordinaria della viabilità e delle strutture pubbliche
Informazione pubblicitaria
Una strada dissestata
Una strada dissestata
Informazione pubblicitaria

Finanziamenti per oltre 10 milioni di euro, destinati a 11 comuni del Vibonese, sono stati decretati dal ministero dell’Interno, Dipartimento degli Affari generali interni e territoriali, di concerto con la Ragioneria dello Stato del ministero dell’Economia e delle finanze. I fondi, assegnati sulla base di un precedente bando, sono destinati ad interventi di messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti (per manutenzione straordinaria del manto stradale e messa in sicurezza della viabilità nonché demolizione e ricostruzione di ponti e viadotti) e ad interventi di messa in sicurezza degli edifici, con precedenza per gli edifici scolastici e ad altre strutture di proprietà dell’ente, per assicurare manutenzioni straordinarie e miglioramento sismico, adeguamenti impiantistici e antincendio e abbattimento delle barriere architettoniche.

Nel dettaglio, a beneficiare di tali provvidenze, nel Vibonese, sono i comuni di Joppolo (tre interventi da 200mila euro cadauno); Stefanaconi: 450mila euro; Mileto (2 interventi da 600mila euro); Soriano Calabro (2 interventi da 600mila e 400mila euro); Sant’Onofrio: 1 milione di euro; Filandari (2 interventi da 350mila ciascuno e 1 intervento da 300mila euro); Dasà (2 interventi da 600mila euro e da 400mila euro); Monterosso Calabro (2 interventi da 600mila e 400mila euro); San Nicola da Crissa, Nardodipace e San Calogero con un intervento dell’importo di 1 milione di euro cadauno.

Informazione pubblicitaria