Coronavirus e turismo, a Tropea la stagione si allunga fino al 15 novembre

L’invito alle strutture e ai vacanzieri parte dall’Associazione degli albergatori: «Spostate il vostro soggiorno a costo zero e festeggiate qui la fine di questo orribile periodo»
L’invito alle strutture e ai vacanzieri parte dall’Associazione degli albergatori: «Spostate il vostro soggiorno a costo zero e festeggiate qui la fine di questo orribile periodo»
Informazione pubblicitaria

L’associazione albergatori di Tropea (Asalt) ha lanciato la campagna #saveyoursummer con la quale intende «incoraggiare gli operatori turistici e tutti i viaggiatori stregati dal fascino di Tropea, della Costa degli Dei e della Calabria ad allungare la stagione estiva 2020 fino ad almeno il 15 novembre».

Asalt chiede così a tutti gli operatori del settore di «unirsi al fine di far diventare Tropea, la Costa degli Dei e tutta la Calabria, la “Destinazione scelta“ per festeggiare la fine di questa lunga e orribile esperienza. Comune di Tropea, alberghi, resort, b&b, bar, ristoranti, charters, negozi grandi e piccoli e tutti i protagonisti dell’estate calabrese – si spiega -, sono pronti a partecipare a questa grande iniziativa».

Coronavirus e turismo, i tour operator alla Santelli: «Ci aiuti a salvare la stagione»

Ad essi si chiede di «rimanere aperti più a lungo, promuovere eventi post-estivi che attirano più pubblico, implementazione della comunicazione per i mesi di settembre, ottobre, novembre attraverso la creazione di contenuti a beneficio di tutta la Calabria, sono le azioni che Asalt metterà in campo al fine di stuzzicare la voglia di vacanza di chi, purtroppo, è stato costretto a rinunciarvi».

Quindi, l’associazione degli albergatori «esorta gli innamorati della Calabria a non cancellare la propria vacanza bensì a spostarla di solo qualche mese e non perdere la possibilità di contemplare i paradisiaci tramonti o di nuotare in un mare cristallino come quello della Calabria prima di catapultarsi nel freddo del nuovo inverno». Pertanto, assicura Asalt, le strutture ricettive permetteranno di spostare la vacanza a costo zero.