Briatico, pubblicato l’avviso per l’accesso ai buoni spesa Covid-19

Le richieste dovranno pervenire entro giovedì 9 aprile. Ecco come richiedere i ticket e dove scaricare il modulo
Le richieste dovranno pervenire entro giovedì 9 aprile. Ecco come richiedere i ticket e dove scaricare il modulo
Informazione pubblicitaria
La Torretta di Briatico
La torretta di Briatico

Anche il Comune di Briatico, nelle scorse ore, ha pubblicato l’avviso pubblico per l’assegnazione di buoni spesa alle famiglie in condizioni di disagio economico. I ticket sono destinati esclusivamente «all’acquisto di prodotti alimentari e generi di prima necessità, di prodotti per l’igiene personale e per la pulizia della casa; presso farmacie e parafarmacie, di prodotti per celiaci, prodotti per la prima infanzia rientranti comunque tra i generi di prima necessità».

I fondi per Briatico

A seguito dell’ordinanza del capo Dipartimento della Protezione civile – si ricorderà- sono stati stanziati fondi per tutti i comuni d’Italia. Alla città del mare sono stati assegnati 42mila euro. Le risorse sono state pensate  in favore dei nuclei familiari che per via dell’emergenza Covid-19, si trovano in momentaneo stato di difficoltà economica tale da non consentire di soddisfare i bisogni più urgenti ed essenziali. Il Comune di Briatico, si legge nel documento, «intende erogare un contributo, sotto forma di buoni spesa, destinato ai cittadini che versano in una condizione di particolare difficoltà economica. Tale beneficio verrà concesso, con cadenza settimanale, fino ad esaurimento fondi e potrà essere speso presso i relativi punti vendita, individuati dall’ente a seguito di manifestazione d’interesse». L’elenco degli esercizi commerciali verrà pubblicato sul sito istituzionale.

Chi ne potrà beneficiare?

Sono ammessi al contributo le famiglie residenti nel Comune di Briatico, in gravi difficoltà economiche anche a causa della momentanea cessazione della propria attività lavorativa causata dall’emergenza epidemiologica da coronavirus, in proporzione alla composizione del nucleo familiare (con priorità per i nuclei familiari non beneficiari di alcuna forma di contrasto alla povertà Rei, reddito di cittadinanza) e/o ammortizzatori sociali (naspi, cassa integrazione ordinaria ed in deroga) o di altre forme di reddito, per come di seguito:

  • per chi vive da solo, 50 euro settimanali, pari a due buoni spesa da 25 euro ciascuno;
  • famiglie con due persone:  100 euro settimanali pari a quattro ticket da 25 euro ciascuno;
  • nuclei con tre persone: 150 euro settimanali pari a sei buoni da 25 euro ciascuno;
  • famiglie con quattro persone: 200 euro a settimana pari a otto buoni spesa da 25 euro ciascuno; nuclei con 5 o più persone: 250 euro settimanali ovvero dieci buoni spesa sempre da 25 euro ciascuno

I criteri d’assegnazione del buono spesa

La funzione del buono spesa, è ben definita: «Il beneficio economico – si sottolinea nell’avviso- non è cedibile, dunque è nominativo, non è commercializzabile, non è convertibile in denaro e non può essere utilizzato per l’acquisto di alcolici, tabacchi, giochi e lotterie».

Per l’assegnazione vengono valutati più criteri, tenendo in considerazione «le famiglie i cui componenti non percepiscono reddito o di ammortizzatori sociali; titolari di partita Iva ed attività commerciali e/o di servizi alla persona, soggetti a difficoltà economica a seguito delle restrizioni ministeriali; nuclei dove c’è uno o più beneficiario di naspi, reddito cittadinanza, carta rei, famiglie con componenti percettori di ammortizzatori sociali per cassa integrazione, fondo integrazione salariale rafforzato e cassa integrazione in deroga. Per ogni nucleo famigliare è possibile presentare una sola domanda».

Le richieste dovranno giungere in modalità telematica e da pec all’indirizzo di posta elettronica certificata sindacobriatico@asmepec.it, oppure tramite email a demograficibriatico@libero.it, entro il 9 aprile alle ore 18. Il modulo scaricabile dal sito del Comune.