martedì,Giugno 25 2024

“Impressioni di settembre”, il pm Frustaci ospite della rassegna in scena a Castrolibero

Dialogherà con Paola Bottero, direttore strategico di viaCondotti21, Gruppo Pubbliemme – Diemmecom. Appuntamento in piazza Dodaro

“Impressioni di settembre”, il pm Frustaci ospite della rassegna in scena a Castrolibero
Annamaria Frustaci

Il secondo appuntamento di “Impressioni di settembre”, rassegna dedicata ai libri, si terrà domani, venerdì 15 settembre, a Castrolibero, alle ore 18:30 in piazza Mario Dodaro, largo degli Aquiloni. Grande attesa per una tappa che vedrà sul palco Anna Maria Frustaci, sostituto procuratore di Catanzaro, in conversazione con Paola Bottero, direttore strategico di viaCondotti21, Gruppo Pubbliemme – Diemmecom. “La ragazza che sognava di sconfiggere la mafia” (Mondadori) è il titolo del volume, in parte autobiografico, scritto dal procuratore Anna Maria Frustaci ed uscito nel 2022, in occasione del trentennale della morte dei magistrati antimafia Falcone e Borsellino. “Giustizia: che bella parola! Eppure è impronunciabile, in quel paese che dall’alto della collina scambia sguardi con il mare infinito della Calabria. Lara l’ha capito presto, tra gli ulivi del nonno, alle prese con i soprusi del vicino di casa, e sui banchi di scuola, dove a dettare legge sono Totò e i suoi amici”. Ed è proprio tra quegli ulivi, che la giovane Anna Maria – così come la protagonista Lara- comincia a capire la sua strada. L’esempio di Falcone e Borsellino, magistrati vittime di mafia, l’incontro con Gherardo Colombo, ex magistrato in visita al liceo che frequentava: eventi e incontri che hanno segnato profondamente il percorso di vita della protagonista del libro e dell’autrice. Un percorso fatto di scelte, focus del libro. La scelta di non girarsi dall’altra parte, la scelta di stare dalla parte della giustizia, la scelta di essere liberi di scegliere. Una storia che ha un fine preciso, come racconta lo stesso magistrato: cercare di smontare la complessità delle mafie utilizzando un linguaggio semplice e immediato, molto vicino ai giovani. Una storia fatta di esempi concreti, vissuti in prima persona dalla stessa autrice, e raccontati attraverso la vita di Lara, la protagonista. “Un giorno, in un edificio abbandonato, Lara e Totò trovano un cagnolino bianco e morbido, che guaisce chiedendo aiuto. È lei a vederlo per prima, eppure il ragazzo reclama prepotentemente il suo diritto di tenere il cucciolo tutto per sé: non ci sta a farselo portare via da quella ragazzina che lo affronta a testa alta, senza paura.” Un libro di crescita e di riscatto, rivolto soprattutto ai ragazzi, un invito a non chiudersi di fronte a situazioni problematiche, ma capirle, aprirsi e dialogare, fidandosi di figure adulte. Sfide, scelte e coraggio sono gli elementi fondanti della carriera e della vita del magistrato Anna Maria Frustaci: “Lara sa che il solo modo per sconfiggere la mafia è guardarla in faccia con onestà e coraggio”. La rassegna di Castrolibero proseguirà il 16 settembre con Antonio Padellaro, giornalista in conversazione con Alessandro Russo, direttore editoriale de LaC Network, e il 17 settembre con il maestro orafo Gerardo Sacco, che si racconterà a Paola Bottero tra parole, ricordi e sfilate di gioielli. Alla fine di ogni tappa si potranno degustare i prodotti tipici locali e acquistare i volumi degli autori allo stand della Ubik.

LEGGI ANCHE: Ionadi, agli alunni della “Nicholas Green” il libro del pm antimafia Frustaci

«La Calabria ce la farà», il pm antimafia Frustaci ospite stasera su LaC Tv

Rombiolo, i ragazzi a scuola di accoglienza e integrazione con “papà Africa”

top