domenica,Febbraio 25 2024

Ionadi, agli alunni della “Nicholas Green” il libro del pm antimafia Frustaci

"La ragazza che sognava di sconfiggere la mafia" è stato consegnato ai ragazzi delle classi terze dall’amministrazione comunale e dall’associazione Onlus “A Trava”

Ionadi, agli alunni della “Nicholas Green” il libro del pm antimafia Frustaci
La consegna dei libri ai ragazzi
Annamaria Frustaci

Significativo gesto compiuto dall’amministrazione comunale di Ionadi e dall’associazione di volontariato “A Trava” nei confronti degli alunni frequentanti le terze classi della scuola secondaria di primo grado di Ionadi intitolata a “Nicholas Green”. Nelle scorse ore i giovani allievi hanno ricevuto in dono il libro “La Ragazza che sognava di sconfiggere la Mafia di Annamaria Frustaci. L’autrice è nata a Catanzaro ed è cresciuta a Sant’Andrea Apostolo dello Ionio. Dopo essersi laureata con il massimo dei voti in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Pisa, nel 2010 è diventata magistrato ed è tornata a Catanzaro per svolgere la formazione, spostandosi poi alla Procura di Reggio Calabria, dove ha lavorato con Nicola Gratteri. Dopo aver rivestito altri incarichi, nel 2016 è ritornata ancora una volta nella “sua” Catanzaro per dare il proprio apporto nel pool antimafia, costituito dallo stesso Gratteri, organismo che ha rivelato i legami tra criminalità organizzata, politica e imprenditoria. Da due anni vive sotto protezione. [Continua in basso]

La Frustaci aveva quattordici anni quando il magistrato Gherardo Colombo si è recato in visita al Liceo classico che frequentava. Quell’incontro le ha segnato per sempre la vita, dandole consapevolezza che cambiare le cose e lottare per la legalità è possibile, anche quando si vive in territori difficili come quello calabrese. Il dono del libro “La Ragazza che sognava di sconfiggere la Mafia” è stato molto apprezzato dagli studenti della “Nicholas Green”, i quali nell’occasione hanno assunto il fermo impegno di diventare testimoni dell’importante valore della legalità. «Siamo certi – hanno dichiarato nel corso dell’incontro il sindaco di Ionadi Fabio Signoretta e l’assessore comunale ai Servizi scolastici Nicolina Corigliano – che da domani avremo 39 ragazzi ancora più consapevoli, attenti e vigili sul tema della legalità. Grazie all’associazione “A Trava” per aver sposato a pieno questa iniziativa e per la preziosa collaborazione».

LEGGI ANCHE: Rombiolo, il pm antimafia Frustaci ai ragazzi: «Voi siete le vostre scelte» – Video

Torino, al Comune di Ionadi il premio nazionale “Persona e Comunità”

Articoli correlati

top