mercoledì,Giugno 19 2024

San Costantino Calabro, successo per Bimbinbici con oltre 90 piccoli partecipanti

L’iniziativa ha coinvolto anche Ionadi. I piccoli ciclisti sono stati affiancati e preceduti dalla pattuglia della Polizia stradale

San Costantino Calabro, successo per Bimbinbici con oltre 90 piccoli partecipanti

San Costantino Calabro ha ospitato la settima edizione della manifestazione nazionale denominata Bimbinbici, organizzata dall’associazione “Bicinsieme, paesaggi in movimento San Costantino Calabro” guidata da Raffaele Mancuso. L’appuntamento è stato messo in campo grazie ad un team che ha permesso di firmare un altro significativo successo.
“Bimbimbici” è una manifestazione nazionale promossa da Fiab (Federazione italiana ambiente e bicicletta), tesa a promuovere la mobilità sostenibile e a diffondere l’uso della bicicletta tra i giovani e giovanissimi. La manifestazione si concretizza in un’allegra pedalata, in sicurezza, lungo le vie della città italiane aderenti all’iniziativa ed è rivolta principalmente a bambini e ragazzi. Le strade non solo come arterie per gli spostamenti urbani, ma anche come luoghi sicuri dove i bambini possono giocare, pedalare in sella alle loro bici oppure fermarsi ad osservare il mondo, senza essere coinvolti dalla frenesia e dai ritmi di vita insalubri del nostro tempo. Evento riuscitissimo che ha visto la partecipazione di circa 90 bambini che in sella alle proprie biciclette hanno completato l’intero percorso compreso tra il territorio di San Costantino Calabro e quello della vicina Ionadi affiancati e preceduti dalla pattuglia della Polizia Stradale, sempre presente e sensibile alla sicurezza sulle strade.

 «Va sicuramente sottolineato -rimarcano i promotori- come l’ottima riuscita dell’evento sia anche dovuta alla sinergica collaborazione tra le due amministrazioni che hanno messo in campo la loro disponibilità e la loro fattiva collaborazione. Presenti alla manifestazione in sella alle proprie biciclette l’assessore allo sport del comune di San Costantino Calabro, Palmiro Scarcia e il sindaco della vicina Ionadi, Fabio Signoretta». Di particolare importanza anche lo spaccato culturale offerto dal sindaco di Ionadi con la visita alla casa Matta  capitolo tanto indimenticabile quanto tragico della civiltà contemporanea quale la Seconda guerra mondiale, piccola fortificazione in cemento armato posta ai bordi della carreggiata, al bivio che porta a Vibo Valentia, Mileto e Tropea. Presente, anche il vescovo monsignor Attilio Nostro che ha apprezzato l’importanza della comunità nell’unirsi a favore dei bambini e favorire la loro crescita sana e sociale. Il parroco don Oreste Borelli invece ha atteso ai bambini sul sagrato della chiesa madre dove ha dato una benedizione per la pedalata appena iniziata.

«Ringraziamo – dichiarano i promotori – quanti hanno collaborato all’ottima riuscita dell’evento, Polizia stradale, Carabinieri, gruppo volontari Enova, ambulanza le stelle che hanno consentito a tutti i partecipanti la massima sicurezza presidiando l’intero percorso. Un ringraziamento particolare va a tutti gli sponsor della manifestazione che ancora una volta hanno riposto massima fiducia negli organizzatori dimostrando grande sensibilità e amore per il territorio teso alla crescita culturale e sociale e soprattutto di questi meravigliosi bambini che saranno gli uomini del futuro».

LEGGI ANCHE: Pedalare tra i boschi, seconda tappa per le escursioni in mountain bike “Onda Calabra”

 Tennistavolo, bronzo ai Campionati nazionali per il vibonese Mastroianni

Eccellenza: Francesco Stillitano è il primo acquisto del Soriano

Articoli correlati

top