Dieci posti letto di lungodegenza all’ospedale di Serra

Due letti di terapia sub intensiva di ultimissima generazione, invece, per gli ospedali di Tropea ed il “San Bruno”
Due letti di terapia sub intensiva di ultimissima generazione, invece, per gli ospedali di Tropea ed il “San Bruno”
Informazione pubblicitaria
L'ospedale di Serra San Bruno
L’ospedale di Tropea

Firmato questa mattina all’Asp di Vibo il contratto di appalto dei lavori per la realizzazione di ulteriori dieci posti letto di lungodegenza all’interno del presidio ospedaliero di Serra San Bruno. In seguito a procedura di gara aperta, espletata dalla Sua provinciale, i lavori sono stati affidati alla ditta SF Costruzioni con sede a Vibo Valentia.“Si tratta di un’opera importante per l’ospedale di Serra San Bruno, grazie alla quale sarà possibile dare una maggiore attenzione agli anziani che necessitano di assistenza continua e costante” ha dichiarato il commissario dell’Asp di Vibo Giuseppe Giuliano.

Sul fronte emergenza coronavirus, invece, l’Asp di Vibo comunica che è in corso l’attività di screening per tutto il personale sanitario impegnato in prima linea nell’emergenza. Il commissario ha poi disposto l’assegnazione di due letti di terapia sub intensiva di ultimissima generazione per gli ospedali di Tropea e di Serra San Bruno.

LEGGI ANCHE: Coronavirus e ritardi: indagini da Chiaravalle a Serra sino a Tropea