EstaTour, al via i percorsi turistici nel Vibonese

Muoversi in Calabria, Pro loco e associazioni presentano gli itinerari riservati soprattutto agli ospiti delle strutture ricettive
Muoversi in Calabria, Pro loco e associazioni presentano gli itinerari riservati soprattutto agli ospiti delle strutture ricettive
Informazione pubblicitaria
Tropea, vista panoramica
Tropea, immagine panoramica
Informazione pubblicitaria

Offrire servizi di qualità, far conoscere il territorio, essere un punto di riferimento per le strutture ricettive. Questo e molto altro alla base della realizzazione di percorsi turistici, ideati per far conoscere la storia e le bellezze paesaggistiche tanto di Vibo Valentia quanto dei centri di Pizzo, Tropea e Serra San Bruno. L’iniziativa, che partirà ufficialmente lunedì 27 luglio, si chiama  “EstaTour Vibonese 2020 il Tour dell’estate vibonese” ed è stata fortemente voluta dalla piattaforma di promozione turistica “Muoversi in Calabria” con il patrocinio di Pro loco Vibo Valentia e dell’associazione “L’eccellenza turistica”, in collaborazione con l’associazione “Guide turistiche della Calabria”.

Informazione pubblicitaria

I tour turistici

La Certosa di Serra San Bruno

Il turismo, per avere risposte positive, deve necessariamente puntare a prodotti di qualità. Deve convincere e soddisfare il vacanziere. Ne è convinto Luigi Saeli, presidente della Pro loco che ha pensato di sottoporre alle innumerevoli strutture ricettive del Vibonese, percorsi guidati alla scoperta delle località montane e della Costa degli dei. Acquistando uno dei pacchetti disponibili (circa 70 euro per gruppi di turisti di almeno quindici persone), le guide condurranno gli ospiti in piccoli viaggi esperienziali dalla costa all’entroterra.  Per quanto riguarda il tour cittadino, si prevede una full immersion nel centro storico di Vibo Valentia, partendo dai palazzi nobiliari, chiese storiche, castello e sessione di shopping. Per la provincia si prevedono visite a Pizzo, dove il turista (tramite la sinergia con la cooperativa “Kairos”) sarà accompagnato alla scoperta del Castello Murat, di Piedigrotta e delle eccellenze enogastronomiche, tra cui il tartufo. Quindi Tropea, con il suo ricco Museo diocesano e la suggestiva Madonna dell’isola e infine, Serra San Bruno e la sua Certosa. Oltre alla colazione offerta dalla Pro loco, i turisti riceveranno gratuitamente brochure e materiale informativo.

Il tartufo di Pizzo

Come funziona

Per prenotare o avere maggiori dettagli, gli utenti interessati potranno rivolgersi anche con un messaggio whatsapp al numero 3914752108. Info disponibili sui social sulle pagine Facebook  di “Muoversi in Calabria”, Pro loco Vibo Valentia e associazione “Eccellenza Turistica”. Nonché scrivendo ai contatti muoversincalabria@gmail.com oppure prolocovibovalentia@gmail.com. Il progetto, spiega Saeli, si avvale di diverse collaborazioni: «Un ringraziamento sentito – conclude infine – va ai sacerdoti della città di Vibo Valentia, monsignor Enzo Varone, don Giuseppe La Torre, monsignor Filippo Ramondino, don Antonio Purita, don Suppa vice parroco del Duomo di San Leoluca, il priore dell’Arciconfraternita del S.S. Rosario di Vibo Valentia Giuseppe Mirabello per l’immensa disponibilità dimostrata verso il progetto Estatour 2020,oltre alle varie associazioni e cooperative che hanno voluto intraprendere un rapporto di partnership».