Asilo nido comunale a rischio chiusura a Vibo, Lo Schiavo: «Inaccettabile»

Per l’esponente dei Progressisti per Vibo è necessario trovare i fondi per garantire il servizio «anche tagliando le indennità di assessori e consiglieri o rinunciando al completamento del teatro»

Per l’esponente dei Progressisti per Vibo è necessario trovare i fondi per garantire il servizio «anche tagliando le indennità di assessori e consiglieri o rinunciando al completamento del teatro»

Informazione pubblicitaria
L'asilo nido di Vibo
Informazione pubblicitaria

«Ho ricevuto molte segnalazioni per la paventata chiusura, il prossimo anno, dell’asilo nido comunale a causa della mancanza di risorse economiche. Spero siano preoccupazioni infondate, ma se fosse vero questo sarebbe davvero inaccettabile». A riferirlo è il consigliere comunale dei Progressisti per Vibo Antonio Lo Schiavo, richiamando esplicitamente le preoccupazioni di quanti temono che la struttura comunale non possa essere nelle condizioni di operare già a partire dal prossimo anno scolastico. «Lo dico per tempo – avverte il già candidato sindaco del centrosinistra -: si trovino i fondi, a costo di tagliare ogni altro capitolo di bilancio, partendo dalle indennità degli assessori a quella dei consiglieri comunali, rinunciando sin da ora ad ogni spesa non necessaria, compresa quella eventuale destinata al completamento del nuovo teatro. Sono convinto che ci si può privare di tante cose, ma non di quei servizi che garantiscono l’uguaglianza dei cittadini, in primis quelli rivolti ai bambini che hanno diritto, senza distinzioni, ad avere anche a Vibo un asilo nido pubblico». Sul punto, Lo Schiavo ha inoltre annunciato la presentazione di un ordine del giorno da parte del suo gruppo

Informazione pubblicitaria