La Lega di Vibo esce dal commissariamento, varato il nuovo coordinamento cittadino

A comporlo Anna La Gamba, Cesella Gelanzè e Gregorio La Gamba. Il responsabile provinciale Antonio Piserà stoppa gli opportunisti: «Valuteremo con attenzione chi vuol salire sul carroccio»

A comporlo Anna La Gamba, Cesella Gelanzè e Gregorio La Gamba. Il responsabile provinciale Antonio Piserà stoppa gli opportunisti: «Valuteremo con attenzione chi vuol salire sul carroccio»

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Lega Salvini Premier prosegue l’opera di radicamento nella città di Vibo Valentia, concludendo la fase commissariale. A renderlo noto è il coordinatore provinciale Antonio Piserà il quale afferma: «ringrazio per il lavoro svolto Raffaele Riga che dall’agosto 2017 ha ricoperto la carica di commissario cittadino. Si dà così inizio alla seconda fase, quella più tipicamente operativa, delineando la vera e propria struttura organica e istituendo il comitato cittadino, nominando all’uopo Anna La Gamba, Cesella Gialanzè e Gregorio La Gamba; a sovraintendere al coordinamento cittadino sarà lo stesso coordinatore provinciale». Al nuovo organismo «competerà implementare ed organizzare il numero dei simpatizzanti, sempre straordinariamente in crescita, e soprattutto tessere la scrupolosa trama che sostenga l’ordito dei cittadini, intenti a prestare il proprio contributo attraverso osservazioni, proposte, considerazioni orientate ad una politica sana, di fatto già attiva sul territorio, ma che crede fermamente nell’indispensabilità della voce della città. Le reali esigenze della cittadinanza vibonese – prosegue Piserà – sono ad ora postposte, nell’agenda politica, rispetto alla banalità di argomenti che non abbiano altro obiettivo che depistare l’attenzione da ciò che davvero meriti “alerts” prioritari, proprio perché inequivocabilmente legato a quotidianità e vivibilità, servizi, qualità della vita: si tratta, naturalmente, di questioni articolate, delicate da affrontare e complesse da risolvere che, talvolta, la politica mediocre preferisce bypassare». 

Informazione pubblicitaria

Per Piserà «la scelta dei componenti del coordinamento cittadino, cade, invece, su persone realmente formate quanto alla conoscenza sociale e civica del territorio e mira a rispecchiare il modus operandi che il provinciale ha già assunto come proprio stile, anche sulla base dell’ideale espresso dal leader, Matteo Salvini, perfettamente e completamente condiviso: l’impegno necessita di costanza e coerenza, di palese incorruttibilità, di sottile intelligenza politica ed umana. Le prossime comunali ci vedranno in avanguardia: l’obiettivo, nella sua più corretta accezione, ha diritto ad un percorso di scrupolosissima indagine analitica sul territorio, che intende formarsi sin d’ora, attraverso l’incontro con una cittadinanza che ha diritto ad ottenere che sia la politica migliore a farle da garante. La sinergia di una invulnerabile campagna fondata sulla reciprocità, definirà da sé il giusto programma orientato alla totale risoluzione delle vicende responsabili dell’attuale stato di sofferenza cittadina. La crescita numericamente esponenziale dell’ultimo periodo ha, indubbiamente, valenza di successo: non è sufficiente, tuttavia, desiderare, in vista dei prossimi appuntamenti elettorali, di salire sul Carroccio: la Lega ha scelto la linea inclusiva, ma selettiva, qualitativa prima ancora che quantitativa».