La Lega Salvini mette radici a Monterosso, nominata referente comunale

La scelta del partito è ricaduta sulla farmacista del paese Alessandra Siclari. Soddisfatto il coordinatore provinciale Antonio Piserà

La scelta del partito è ricaduta sulla farmacista del paese Alessandra Siclari. Soddisfatto il coordinatore provinciale Antonio Piserà

Informazione pubblicitaria
Alessandra Siclari
Informazione pubblicitaria

«La crescita dei consensi a favore della Lega nel Centro-Sud, come dimostrano i dati raccolti da Ipsos per Il Corriere della Sera, è esponenziale: si evince un incremento dal 9,4% delle politiche, al 26,5%. I dati possono intendersi assolutamente confermati per quel che riguarda la provincia di Vibo Valentia, che registra la risultante sul ritorno di una valida comunicazione formativa ed informativa nei confronti di cittadini realmente motivati dalla logica del progetto nazionale della nuova Lega di Matteo Salvini, sulla base dell’ideale espresso dal leader, perfettamente e completamente condiviso: l’impegno necessita di costanza e coerenza, di palese incorruttibilità, di sottile intelligenza politica ed umana, di radicale libertà, requisiti determinanti ed imprescindibili perché si concretizzi il reale cambiamento della nostra terra». A riferirlo in un comunicato stampa è il coordinatore provinciale della Lega Salvini Premier Antonio Piserà annunciando la nomina del nuovo referente cittadino di Monterosso Calabro nella persona di Alessandra Siclari. «Nel comune di Monterosso – spiega Piserà – si è tenuto un incontro sui contenuti in questione, organizzato dalla neo referente cittadina, durante il quale si sono elaborate tematiche di valenza nazionale, ma anche microterritoriale: dagli interventi è emerso il drammatico disinteresse da parte della “politica”, silenziosa, sfuggente, inaffidabile ad allarmi che interessano la zona che ha subito la metamorfosi dei propri importanti disagi, manifesti su più fronti, mutati strategicamente da emergenza in ordinarietà, al fine di legittimare la totale deresponsabilizzazione da parte degli aventi dovere». La Siclari, titolare della farmacia cittadina, viene definita «profonda conoscitrice delle condizioni locali e personalmente impegnata nel sociale e nel culturale (conducendo, ad esempio, il progetto “Farmacia nelle Scuole)», e si occuperà di «coordinare il partito all’interno del proprio territorio, creando un rapporto di mutua ed efficace contribuzione tra politica e cittadinanza».

Informazione pubblicitaria