Carattere

Dichiarazione dell’ex capogruppo Claudia Gioia che non lascia spazio a trattative con il tavolo di centrodestra promosso dal senatore Mangialavori: «Manteniamo rapporti con altre forze e con nuove energie»

Politica

Arriva la chiusura con il tavolo di centrodestra da parte del gruppo Vibo Unica che fa capo all’ex presidente del consiglio comunale Stefano Luciano. Ad esplicitarla è l’ex capogruppo consiliare Claudia Gioia che in una nota afferma quanto segue: «In relazione al delicato momento storico che vive la città ed in riferimento alle recenti indiscrezioni apparse sulla stampa, ritengo opportuno chiarire che il gruppo Vibo Unica non è in trattativa con Forza Italia in riferimento alle prossime elezioni comunali né direttamente né indirettamente, pur mantenendo in essere i rapporti con altre realtà e forze politiche che con noi in passato hanno condiviso percorsi comuni, con la massima apertura a nuove forze e nuove energie». Ad ulteriore precisazione Claudia Gioia spiega che la preclusione nei confronti di Forza Italia è da ritenersi limitata all'area che fa capo al senatore Mangialavori. Lasciando le porte aperte, di conseguenza, ad altre espressioni, quale ad esempio quella incarnata dall'area Pasqua.  

LEGGI ANCHEPd in macerie a Vibo, il circolo cittadino a un passo dal commissariamento

Acque agitate nel Pd a Vibo, arrivano le dimissioni del segretario cittadino Pacilè

Comunali a Vibo, uno scenario surreale: la città in macerie e la politica si polverizza - Video

Vibo verso le Amministrative, strategie e alleanze in campo per la conquista di Palazzo Razza

 

Seguici su Facebook