Carattere

Già sindaco per 10 anni, torna in campo con "Rinascita sorianese" per sfidare «le delusioni degli ultimi 10 anni». E svela qual è il suo «sogno»

Vincenzo Bartone
Politica

Si scaldano i motori della campagna elettorale a Soriano Calabro, dove è pronto a scendere in campo un gruppo politico che ha già governato la cittadina in passato, e che fa capo a Vincenzo Bartone, ex consigliere provinciale di Forza Italia nonché sindaco dal 1993 al 2002. Lo stesso Bartone, con una lettera si rivolge ai cittadini per presentare il suo gruppo “Rinascita Sorianese”, «una coalizione di liberi cittadini che si riconoscono in un preciso programma amministrativo». «Condividendo gli stessi ideali e gli stessi valori - scrive Bartone, omonimo del sindaco uscente Francesco Bartone - abbiamo deciso di mettere a disposizione l’impegno personale caratterizzato da una grande forza di volontà e determinazione al fine di migliorare il proprio paese, Soriano, attraverso l’adozione di politiche volte a sviluppare ed ampliare i servizi, la qualità della vita nella sua quotidianità e creando opportunità per tutta la collettività. Decisi e convinti a dare vita a questo movimento politico dopo le tante illusioni e le tante delusioni avute negli ultimi dieci anni da un’amministrazione incapace di risolvere problemi e di prospettare progetti e programmi per Soriano, abbiamo sentito il dovere di impegnarci direttamente nella politica nella speranza di poter coinvolgere le persone concretamente e fattivamente nel fare comune. Tocca a noi, e a voi, intraprendere un cammino virtuoso e riportare Soriano ad essere considerato punto di riferimento dei comuni delle Preserre, trovando soluzioni ed idee volte alla risoluzione di problematiche che interessano attualmente la nostra comunità relativi ai servizi, allo sport, al commercio, all’artigianato, all’imprenditoria e al sociale, perché riteniamo che il benessere può anche essere espressività di cultura». 

Secondo Vincenzo Bartone c’è un grande progetto da realizzare: «Il sogno, il progetto politico più importante, è la fusione dei tre comuni (Soriano, Sorianello e Gerocarne) con la realizzazione di un’area produttiva e commerciale al bivio autostradale che porterà sviluppo e occupazione ai nostri territori e che farà di questo comune il più importante e popoloso nelle Preserre vibonesi. Tornare ad essere comunità attiva, valorizzata ed apprezzata nel suo insieme, è il nostro obiettivo primario, e il nostro motto è: “Il mondo nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e vivere i propri sogni”. Proprio per questo motivo, il nostro nome e il nostro logo vogliono rappresentare la Rinascita sorianese. Le mani dei cittadini si elevano dalla terra per marcare le proprie origini, il tronco come segno di crescita, i rami per identificare le varie realtà esistenti, le foglie a simboleggiare le persone che formano la nostra comunità, mancano solo i frutti (il futuro) che noi – conclude Bartone - volutamente abbiamo omesso con la speranza di poter realizzare e condividere il sogno attraverso il vostro consenso e costruire con voi il futuro».

LEGGI ANCHESoriano, la denuncia dell’opposizione: «Cambi di residenza in vista delle elezioni»

Lacnews24.it
X

In evidenza

Seguici su Facebook