Comunali a Vibo, Graziano invoca chiarezza sulla coalizione: «Se ci sono i sovranisti non ci sarà il Pd»

Il commissario regionale del partito denuncia la «strumentalizzazione della discussione» e ribadisce: «il tema non è la candidatura di Luciano ma il perimetro del fronte a suo sostegno»

Il commissario regionale del partito denuncia la «strumentalizzazione della discussione» e ribadisce: «il tema non è la candidatura di Luciano ma il perimetro del fronte a suo sostegno»

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

«Su Vibo Valentia si sta cercando di strumentalizzare una discussione che, invece, è tutta politica. Il tema non è la candidatura a sindaco di Luciano ma il perimetro della coalizione che lo sostiene. È palese e scontato che se ci saranno i Sovranisti non ci potrà mai essere il Partito democratico perché ci sono valori incompatibili e posizioni inconciliabili. Incompatibilità sollevata anche dal segretario provinciale di Vibo e da Michelangelo Mirabello e Antonio Viscomi del Pd a cui va riconosciuto il lavoro fatto in queste settimane in vista delle prossime amministrative. C’è comunque ancora tempo per definire la coalizione e avere, come democratici, un ruolo importante nel rilancio della città». È quanto afferma in una nota il commissario regionale del Partito democratico Stefano Graziano in relazione alla discussione nel Pd vibonese sulla collocazione in vista delle elezioni comunali del 26 maggio prossimo. 

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHECaos Pd, Ceravolo: «Basta prove muscolari, si torni nel perimetro del centrosinistra»

Caos Pd, i circoli cittadini con Insardà: «I sedicenti coordinatori la smettano di parlare per noi»

I Progressisti per Vibo bocciano Insardà e invocano altri interlocutori nel Pd