martedì,Giugno 28 2022

LA REPLICA | Nesci (M5s): «Le mie battaglie sono pubbliche»

La parlamentare pentastellata replica al commento de ilvibonese.it sulla vicenda del ruolo e della rappresentatività dei Meetup, non esitando a definire “narcisista” e “spocchiosa” la nostra analisi.

LA REPLICA | Nesci (M5s): «Le mie battaglie sono pubbliche»

È sacrosanto diritto di ogni giornalista commentare le vicende quotidiane secondo il proprio giudizio. Il giudizio, però, oltre a essere influenzato dalla propria formazione ed esperienza, deve fondarsi sui fatti.

Nel rispondere ad Angelo De Luca, che i fatti sembra dimenticare spesso, quando fa il narciso, devo osservare che la mia precisazione sui rapporti tra Meet Up e Movimento 5 stelle non era una catechesi né una teologia né una ierofania. Si trattava soltanto, e semplicemente, del – garbato e doveroso – ricordo di una regola interna al Movimento 5 stelle, ad evitare strumentalizzazioni che certa stampa attiva a cadenza fissa; forse per spostare l’attenzione, mentre il territorio perde ogni giorno diritti, servizi, possibilità e speranze.

Scrivere, come ho fatto, che i Meet Up sono autonomi non significa delegittimarli, insultarli o diminuire l’impegno e la passione degli attivisti. «Autonomi» significa «autonomi», punto. La linea 5 stelle, come quella delle altre forze politiche, è espressa e detta dai portavoce; non per presunzione, ma per dovere di mandato. È falso e inutile sostenere il contrario, magari aiutandosi con certa sartoria nella scrittura.

Se De Luca rileggesse con occhio di bimbo il mio comunicato d’origine, potrebbe riformulare il suo (pre)giudizio, dal momento che non sono entrata nel merito della questione, riguardante la proposta di un regolamento per il baratto amministrativo nel comune di Vibo Valentia. In quanto alla meccanica spocchia adolescenziale con cui De Luca tratta la mia attività e figura parlamentare, non ho commenti.

Sostiene che ho scritto soltanto interrogazioni, ma le mie battaglie sono pubbliche. Ne cito tre: la lotta con atti specifici per la libertà dei giornalisti in Calabria, la proposta di legge per la commissione d’inchiesta sui crimini bancari e il fondo speciale per pagare i dipendenti della Provincia di Vibo Valentia, bocciato dalla maggioranza. Se non bastasse, aggiungo l’impegno continuo contro la truffa del debito pubblico, di cui mi piacerebbe che De Luca scrivesse, rendendo veramente un servizio pubblico.

Dalila Nesci – Deputato Movimento 5 stelle

Il commento di Angelo De Luca: Dalila chi?

Articoli correlati

top