Spese per il sociale, Policaro: «Doniamo il 5×1000 al Comune di Vibo»

La proposta del capogruppo di Vibo Unica: «Un secondo dissesto metterebbe a rischio i progetti destinati alle fasce deboli della città, così potremmo contribuire affinché ciò non avvenga»

La proposta del capogruppo di Vibo Unica: «Un secondo dissesto metterebbe a rischio i progetti destinati alle fasce deboli della città, così potremmo contribuire affinché ciò non avvenga»

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Tra qualche settimana il consiglio comunale sarà chiamato ad esprimere il proprio parere sul redigendo piano di riequilibrio finanziario, al fine di evitare un secondo dissesto. Proprio con l’idea di aiutare il Comune di Vibo a non abbandonare completamente le spese per il sociale, sulle quali per prima si abbatterebbe la scure dei tagli, il consigliere di Vibo Unica Giuseppe Policaro propone di donare a Palazzo Luigi Razza il 5×1000 dalla dichiarazione dei redditi.

Informazione pubblicitaria

«Questa scelta – precisa Policaro -, non si sostituisce a quella della destinazione dell’8 per mille dell’Irpef allo Stato o alla Chiesa cattolica o alle altre confessioni religiose; è semplicemente una facoltà aggiuntiva e serve ad aiutare il proprio Comune ad essere più vicino ai suoi cittadini più bisognosi e meno fortunati». Da qui, l’invito a tutti i vibonesi: «Mettiamo in pratica, insieme, il principio di sussidiarietà orizzontale. Un po’ ciascuno, per alleviare le sofferenze ed il disagio di chi vive ai margini della nostra comunità, come anziani, portatori di handicap, persone bisognose».