Vibo, l’assessore Falduto: «Sfruttiamo la tecnologia a beneficio dei cittadini» – Video

Dalle connessioni wi-fi gratuite allo sportello polifunzionale per snellire le code agli uffici fino alla pagina Facebook, i progetti del componente dell’esecutivo espressione di Fratelli d’Italia

Dalle connessioni wi-fi gratuite allo sportello polifunzionale per snellire le code agli uffici fino alla pagina Facebook, i progetti del componente dell’esecutivo espressione di Fratelli d’Italia

L'assessore Michele Falduto
Informazione pubblicitaria

L’innovazione tecnologica del Comune di Vibo Valentia passa da quello che c’è già e non è mai stato sfruttato a dovere. Ma passa anche dalle idee, semplici e di facile attuazione, del nuovo assessore che ha ricevuto la delega dal sindaco Maria Limardo. Michele Falduto, 32 anni, è il nono componente dell’esecutivo, colui che ha completato una squadra rimasta “monca” per alcune settimane per via della diatriba interna al partito del quale Falduto è il rappresentante in giunta, Fratelli d’Italia. Una diatriba che alla fine si è risolta con la scelta del primo cittadino di puntare sul nominativo che fa capo all’area del consigliere regionale Vincenzo Pasqua, anche lui in procinto di transitare ufficialmente a Palazzo Campanella tra le fila dei meloniani.

Informazione pubblicitaria

Superata la fase di stallo, Falduto si è messo all’opera. Tra le sue deleghe, l’Innovazione tecnologica, l’Informatizzazione, la Comunicazione, ed anche i Social media e l’Ufficio relazioni col pubblico. «L’innovazione tecnologica – spiega l’assessore – non può che partire da un servizio che è stato già lanciato ma non adeguatamente pubblicizzato. Si tratta dello sportello polifunzionale, presente sul sito del Comune, grazie al quale i cittadini possono richiedere moduli, domande, informazioni anche sui tributi comunali. È un modo per snellire le pratiche degli uffici ed evitare code agli utenti». A mancare, tra le altre cose, è una adeguata comunicazione tra l’ente e il cittadino o la stampa: «Ed infatti stiamo per lanciare la nostra pagina Facebook, ormai diventato strumento imprescindibile e immediato di comunicazione con la cittadinanza. Ma implementeremo pure l’Urp, al quale rivolgersi per ogni esigenza». Vibo deve diventare necessariamente più “smart”: «E’ per questo che un primo piccolo passo sarà quello di riattivare la connessione wi-fi sui due corsi principali di Vibo Valentia e sul corso di Vibo Marina, anche per dare un servizio in più ai turisti».

Altre iniziative sono in cantiere, ma per ora «è importante iniziare a sfruttare le potenzialità inespresse dei servizi dell’ente». Un passaggio, infine, sulla Limardo: «Non posso che ringraziare il sindaco che mi ha accordato la sua fiducia, farò di tutto per ripagare lei e i cittadini vibonesi».