giovedì,Settembre 29 2022

Comune di Vibo: Forza Italia perde un altro consigliere, Russo lascia il gruppo

Dopo la sospensione da F.I. a seguito della mancata elezione nel Consiglio provinciale, l’ex assessore della giunta Costa, ex “Vibo Unica”, ex Pd e recente acquisto del partito di Mangialavori, abbandona la compagine azzurra per passare al Misto

Comune di Vibo: Forza Italia perde un altro consigliere, Russo lascia il gruppo
L'aula consiliare di Palazzo "Luigi Razza"

Continua a perdere consiglieri Forza Italia all’interno del Consiglio comunale di Vibo Valentia. Giuseppe Russo, infatti – dopo la mancata elezione a consigliere provinciale per via del “tradimento” di qualcuno del suo stesso schieramento al momento del voto – aveva deciso di autosospendersi dal gruppo di Forza Italia, compagine politica che ha ora deciso di lasciare definitivamente per aderire al gruppo Misto di “palazzo Luigi Razza”. Il partito del coordinatore regionale, Giuseppe Mangialavori, continua così a perdere pezzi, dopo l’abbandono anche da parte dei consiglieri comunali Katia Franzè e Giusy Colloca che hanno manifestato pubblico dissenso nei confronti del partito guidato dal senatore azzurro. [Continua in basso]

Giuseppe Russo

Giuseppe Russo nel maggio del 2019 era stato eletto consigliere comunale con “Vibo Unica”, compagine politica che si presentava contro Forza Italia e la candidata a sindaco Maria Limardo. Da Vibo Unica era in breve tempo approdato nel Pd – quindi opposizione all’amministrazione Limardo che aveva duramente criticato nell’agosto 2019 per la gestione della raccolta differenziata – per poi trasvolare da uno schieramento all’altro (dopo un passaggio nel gruppo Misto) aderendo a Forza Italia e sostenendo così l’amministrazione Limardo contro la quale aveva chiesto i voti in campagna elettorale. Nella passata consiliatura era stato invece assessore all’Ambiente nell’amministrazione di centrodestra guidata dall’allora sindaco Elio Costa (amministrazione mandata a casa prematuramente per decisione di Mangialavori). L’incarico di assessore all’Ambiente nell’amministrazione Costa non aveva impedito al Pd di aprire le porte anche a Giuseppe Russo.

Maria Limardo e Giuseppe Mangialavori

Quindi il suo ingresso in Forza Italia nel maggio 2020 che era stato accolto con grande soddisfazione dai componenti del gruppo di FI in Consiglio comunale e in particolare dall’allora capogruppo Agostino Naso che aveva parlato di «una figura la cui competenza e le cui doti politiche saranno un valore aggiunto per tutta la maggioranza. L’adesione di Russo, inoltre, testimonia, una volta di più, le capacità di coordinamento – aveva dichiarato Agostino Naso – del senatore Giuseppe Mangialavori, sotto la cui guida il partito provinciale continua a crescere e a conquistare prestigiosi traguardi politici». Dopo poco più di un anno l’abbandono da parte di Giuseppe Russo anche del partito guidato da Mangialavori che scommetteva sul suo «valore aggiunto per tutta la maggioranza».

Articoli correlati

top