lunedì,Maggio 16 2022

Comune di Vibo, nuovo strappo in FI: anche Katia Franzé lascia il gruppo consiliare

Poco tempo fa l’abbandono della compagine azzurra anche da parte di Giusy Colloca. Entrambe si ritroveranno nel gruppo Misto

Comune di Vibo, nuovo strappo in FI: anche Katia Franzé lascia il gruppo consiliare
Il Comune di Vibo e Katia Franzè
Antonio Schiavello e Giusy Colloca

Nuovo strappo in Forza Italia. Dopo Giusy Colloca, infatti, anche Katia Franzé lascia il gruppo consiliare azzurro al Comune di Vibo Valentia per approdare anche lei al gruppo Misto guidato dalla capogruppo Laura Pugliese. E le sue parole – affidate a una breve nota stampa – sono cariche di tanta amarezza miste a un forte dispiacere. Ma per stessa ammissione dell’interessata, a un certo momento alcune scelte appaiono obbligate, necessarie se gli obiettivi politici e amministrativi non coincidono e se, soprattutto, le richieste del partito diventano una priorità.

E su quanto sta accadendo in questi ultimi giorni all’interno della compagine di Forza Italia al Comune capoluogo dovrà necessariamente riflettere l’attuale capogruppo Antonio Schiavello, la cui nomina a capo del gruppo consiliare azzurro, dopo la decisione di Agostino Naso di dimettersi, è coincisa – ma vogliamo pensare solo per motivi temporali- con l’inizio dell’esodo dal gruppo di maggioranza. Schiavello, insomma, è chiamato a fare il punto all’interno del suo gruppo consiliare per evitare che da qui a qualche altro giorno si possano magari verificare altre fuoriuscite. Il malumore c’è. E nel caso di Giusy Colloca e Katia Franzé è sfociato in un autentico quanto pubblico dissenso nei confronti del partito guidato nel Vibonese dal sentore Giuseppe Mangialavori. [Continua in basso]

«Dopo settimane di profonde riflessioni -esordisce dunque l’ormai ex consigliere di Forza Italia – con molto dispiacere, comunico la mia decisione di lasciare il gruppo di Forza Italia all’interno del consiglio comunale di Vibo Valentia. Non si è trattato di una decisione facile, in quanto – spiega Katia Franzé – per me rappresenta l’interruzione di un progetto nel quale avevo fortemente creduto quando ho deciso di diventare parte del gruppo di Forza Italia».

Allo stesso tempo, però, l’interessata confida di non poter non considerare «come negli ultimi mesi le divergenze tra gli obiettivi e le priorità del partito rispetto alle mie siano aumentate segno inequivocabile di percorsi e mission diversi e non più compatibili.  Lasciare un percorso a metà non è mio costume, ma ritengo che in alcuni casi sia necessario fare un passo oltre nell’interesse di tutte le parti coinvolte, anche perché  credo fortemente che per poter dare il proprio contributo al massimo sia necessario credere in quello che si fa e nei progetti intrapresi. Continuerò a dare il mio contributo nella maggioranza con la stessa convinzione e partecipazione dimostrati sin ora», queste le ultime battute di Katia Franzé, che, dunque, annuncia di non lasciare del tutto la maggioranza di centrodestra che sostiene il sindaco Maria Limardo alla guida di Palazzo Luigi Razza. Certamente, però, adesso avrà un osservatorio diverso dove poter guardare e valutare l’operato dell’amministrazione.  E adottare, evidentemente, scelte più libere.

Articoli correlati

top