mercoledì,Gennaio 19 2022

Pd Vibo: presentate le candidature alla segreteria provinciale e di circolo

I congressi slittano nella seconda metà di febbraio per volere del commissario regionale Graziano. Intanto arrivano le prime dichiarazioni dei candidati vibonesi Di Bartolo e Gioia

Pd Vibo: presentate le candidature alla segreteria provinciale e di circolo
Nei riquadri, Di Bartolo e Gioia

Sono state presentate le candidature alla segreteria provinciale e di circolo del Partito democratico a Vibo Valentia. Unità – da parte dei vertici della federazione provinciale – sui nomi di Giovanni Di Bartolo, quale segretario di federazione, e di Claudia Gioia, quale segretario cittadino. [Continua in basso]

I congressi slittano a febbraio

I congressi territoriali – ossia provinciali e di circolo – si terranno nelle date del 18, 19 e 20 febbraio. Inizialmente previsti per fine gennaio, infatti, sono stati rinviati: decisione assunta oggi dal commissario dem regionale Stefano Graziano. Il congresso regionale resta invece fissato per i giorni giorni 16, 17 e 18 gennaio.

Di Bartolo: «Tanto lavoro davanti»

«Ogni progetto politico ha i suoi interpreti, ma i volti nuovi servono a poco se manca metodo, radicamento e organizzazione dell’attività politica». Queste le prime dichiarazioni di Giovanni Di Bartolo dopo la presentazione della sua candidatura. «Sono onorato dell’indicazione unitaria espressa nei miei confronti dal gruppo dirigente vibonese del Partito Democratico – ha aggiunto -. Assumo questo impegno con responsabilità e umiltà, consapevole del lavoro che abbiamo davanti e su cui è necessario coinvolgere tutti. Il percorso di rigenerazione della comunità democratica andrà avanti con un progetto chiaro, con un gruppo di dirigenti e amministratori autorevoli, costruendo un’agenda di impegni e obiettivi per il territorio».

Gioia: «Aprire il partito alla società»

Di seguito, le prime parole da candidata alla segreteria di circolo di Claudia Gioia: «La mia candidatura alla segreteria cittadina di Vibo Valentia rappresenta un atto di servizio nei riguardi del partito e della comunità Vibonese. Metterò a disposizione il mio entusiasmo e la mia passione politica per costruire un partito che sappia interpretare i bisogni dei cittadini che oggi vivono in una città che presenta problemi che incidono sulla qualità della vita. Mi adopererò con ogni forza per aprire il partito alla società civile, alle associazioni, ai sindacati, affinché la nostra comunità possa essere la più rappresentativa possibile. Voglio ringraziare i dirigenti ed i rappresentanti istituzionali del partito che hanno riposto in me la loro fiducia, insieme a loro mi auguro di costruire un Pd che sappia essere speranza di cambiamento in una terra così difficile».

Articoli correlati

top