giovedì,Aprile 18 2024

Maggioranza in fibrillazione, “La città che vorrei” tira dritto

Si irrigidiscono le posizioni in merito all’annunciata federazione tra i consiglieri della lista del sindaco Costa ed il gruppo di Cesare Pasqua che la stessa maggioranza ha chiarito di non gradire.

Maggioranza in fibrillazione, “La città che vorrei” tira dritto

«Preso atto della contrarietà da parte di tutte le componenti della maggioranza emerse nella riunione tenutasi ieri, i consiglieri comunali, Policaro, Lagrotta, Muratore e Schiavello, chiariscono che l’impegno preso a nome delle proprie liste rimane fermo, sebbene è da intendersi assunto a solo titolo personale».

Si irrigidiscono le posizioni all’interno della maggioranza consiliare di Vibo Valentia guidata dal sindaco Elio Costa. A creare ulteriori tensioni è la questione relativa alla federazione tra i gruppi “La città che vorrei”, lista di diretta espressione dello stesso sindaco, e quella che aveva avuto come suo capolista Cesare Pasqua che aveva poi mandato in consiglio l’ex assessore Antonio Schiavello.

Schiavello con Costa, il Pd: «Fine dell’alleanza civica»

Alleanza annunciata nei giorni scorsi, ma sconfessata dopo poche ore dallo stesso capo dell’esecutivo Costa, creando di conseguenza non poche fibrillazioni all’interno della sua coalizione, tanto che ora sono proprio i consiglieri comunali del gruppo “La Città che vorrei” a ribadire lo propria posizione.

Ciò perché, si legge in una nota, «gli stessi ritengono che una stretta di mano abbia un preciso significato e costituisca un valore a prescindere da qualsivoglia diversa interpretazione. Pertanto i quattro consiglieri agiranno all’unisono nelle commissioni e nel Consiglio Comunale, proponendo argomenti di interesse collettivo, convergendo nelle votazioni in maniera univoca, soprattutto garantendo maggiore solidità ed equilibrio al Sindaco, ribadendo che l’intesa ha solo un unico e preciso fine quello di lavorare insieme a garanzia del benessere della città».

Scontro nella maggioranza, salta la federazione Costa-Pasqua

Detto questo, i consiglieri ci tengono a precisare che «tutti i componenti dell’attuale maggioranza, che sostiene il Sindaco Elio Costa, devono sapere che la gente ci ha votato per abbattere i vecchi metodi della politica fondati su veti incrociati e regole create ad hoc. Pertanto difenderemo dinanzi a tutti questa nostra libertà che non siamo disposti a svendere in nessun caso. Se qualcuno dovesse immaginare di volere incidere sulla nostra autonomia e libertà – concludono -, vorrà dire che i tempi saranno maturi per una completa rivisitazione dei rapporti di forza che governano l’intera maggioranza».

top