martedì,Giugno 18 2024

Cimiteri a Vibo e frazioni nell’abbandono: approvato un progetto di riqualificazione

La giunta comunale interviene per fronteggiare le emergenze con una somma che potrebbe però non bastare. La situazione di degrado era stata denunciata da tempo dai consiglieri di Coraggio Italia

Cimiteri a Vibo e frazioni nell’abbandono: approvato un progetto di riqualificazione
I calcinacci nelle edicole funerarie del cimitero di Bivona

Approvato dal Comune di Vibo Valentia il progetto esecutivo – redatto dall’architetto Giuseppe Petruzza – relativo ai lavori di manutenzione dei sette cimiteri presenti sul territorio comunale per un importo complessivo di euro 38mila euro. Non una grossa cifra, specie se “spalmata” sui cimiteri di Vibo e frazioni (Piscopio, Triparni, Vena, Vibo Marina, Bivona, Longobardi) che presentano diverse problematiche, ma un intervento tampone comunque necessario per far fronte all’emergenza. A tal fine, il Comune ha l’indetto l’apposita procedura di gara per far fronte ai lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, intervenendo sulle problematiche di degrado dovute alla vetustà dei cimiteri attraverso necessari interventi per l’ordinario utilizzo”. [Continua in basso]

Cimitero di Vibo allagato in alcune zone

Sulla delicata situazione in cui versano i cimiteri cittadini sono a più riprese intervenute le forze politiche della minoranza in Consiglio comunale e, in particolare, il gruppo di Coraggio Italia il quale denuncia da tempo lo stato di abbandono dei luoghi sacri invasi da sporcizia, mancanza di manutenzione ordinaria e straordinaria e, soprattutto, di posti per seppellire i defunti. Il primo biglietto da visita del cimitero di Vibo Valentia – hanno fatto notare i consiglieri di minoranza di Coraggio Italia – è poi dato dalle scritte ingiuriose, e altrettanto volgari, presenti da tempo sui muri perimetrali del la struttura e mai cancellate.

Il cimitero di Bivona

Corridoi sporchi, escrementi di piccioni sulla  pavimentazione e, perfino, su alcune lapidi e le scalette, oltre a topi morti – per come denunciato sempre da Coraggio Italia – completano il quadro in cui versa il cimitero della città capoluogo. E non se la passano meglio i cimiteri delle frazioni, alle prese con calcinacci ed erbacce. A Vibo, inoltre, alcune zone del cimitero si allagano con un po’ di pioggia. Il tutto “a causa di una totale mancata programmazione di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria – sottolineava Coraggio Italia – capaci di garantire la giusta agibilità e sicurezza dei luoghi”. Non da meno nella denuncia della situazione erano stati anche i consiglieri comunali del Movimento Cinque Stelle che avevano puntato il dito sui tanti progetti di riqualificazione non andati mai a buon fine. L’amministrazione comunale, targata Maria Limardo, inizia quindi ora a far fronte ai numerosi problemi con i primi interventi per una spesa complessiva di 38mila euro. Non resta che attendere per vedere cosa sarà realizzato con tale somma e, soprattutto, in che tempi.

LEGGI ANCHE : Cimitero di Vibo allagato, il Comune chiamato ad intervenire

Cimiteri di Vibo e frazioni, Russo (Coraggio Italia): «Degrado e strutture inadeguate»

Comune di Vibo, duro attacco del M5S: «Sterminato elenco di progetti e appalti non andati a buon fine»

Articoli correlati

top