martedì,Maggio 30 2023

Tropea, le condizioni della rupe e la carenza idrica a Marina Vescovado al centro del Consiglio comunale

Per il centro storico, a salvaguardia della rupe, la Regione ad avviso del sindaco stanzierà sei o sette milioni di euro

Tropea, le condizioni della rupe e la carenza idrica a Marina Vescovado al centro del Consiglio comunale

Dalla seduta di Consiglio comunale di Tropea, convocato stamani, emergono novità importanti riguardo la recente carenza idrica verificatasi nel quartiere di Marina Vescovado, ed anche sulla situazione dei pozzi comunali e lo stato di salute attuale della rupe, comprese le condizioni in cui versano le reti di protezione per la caduta dei massi. Su tutti gli argomenti, sollevati con interrogazioni urgenti al sindaco dal consigliere di minoranza Antonio Piserà, ha risposto lo stesso primo cittadino Giovanni Macrì. «Il problema generatosi nei giorni scorsi a Marina Vescovado si è determinato – perché poi lo abbiamo scoperto dopo una serie di verifiche visto che la rete era in perfetto stato di efficienza – all’altezza dei lavori nel quartiere Carmine. Una bolla d’aria nell’acquedotto che – secondo il sindaco – facendo da tappo, impediva il passaggio normale dell’acqua».
Sulla questione acquedotto e pozzi comunali, Macrì ha precisato invece che «l’acquedotto è un sistema circolare perfetto. Quindi tutto quello che viene immesso tra pozzi e Sorical arriva nella stessa rete. I due pozzi di Marina Vescovado, che sono artesiani, sono di proprietà comunale e vengono utilizzati esclusivamente in estate per alimentare, a scopi non domestici quindi non ad uso potabile, l’area del porto marittimo. I pozzi che noi utilizziamo e che sono immessi nell’acquedotto comunale sono tutti certificati. Questi ultimi due, che attualmente non sono stati sottoposti ad analisi e di cui vogliamo sapere lo stato nel quale si trovano, rientrano nella catalogazione dei pozzi destinati a uso domestico. Quello che posso dire – ha puntualizzato -, è che i pozzi immessi nell’acquedotto sono in perfetta regola con le indicazioni ministeriali circa la potabilità dell’acqua e sono gestiti ottimamente. Al momento non c’è alcun problema di infiltrazioni che possano essere nocive per la salute umana». [Continua in basso]

Antonio Piserà (Noi con Salvini)
Il consigliere comunale di minoranza Antonio Piserà

Sulla rupe il sindaco ha fatto sapere che la «Regione Calabria dovrebbe destinare circa sei, sette milioni di euro e poi forse altri due milioni per degli interventi. Le questioni principali che gravano sullo stato di salute della rupe – ha sottolineato Macrì – sono le perdite del sistema idrico e fognario. Perdite che vanno a premere sulla rupe, determinandone la precarietà». Su questo finanziamento destinato ad interventi di infrastrutture primarie nel centro storico, il sindaco ha fatto sapere che si «sta per completare l’iter burocratico per la revisione e poi l’approvazione del progetto definitivo per procedere con una gara integrata, di progettazione esecutiva ed esecuzione lavoro». Con tale intervento si prevedono opere di «contenimento delle acque piovane, con una serie di vasche di laminazione che impediranno all’acqua piovana di andare a disperdersi nei mille rivoli e premere sulla rupe». Da qui si è quindi arrivati al discorso dei crolli di roccia verificatisi a giugno e egnalati da Piserà nell’interrogazione ma che non sarebbero noti al sindaco. Sulla rete paramassi aggrappata lungo la salita della zona Rocca Nettuno, lo stesso sindaco ha fatto sapere che la stessa «in realtà si svuota praticamente da sola perché ha delle aperture che consentono la fuoriuscita spontanea dei massi». Piserà ha però puntualizzato, tornando alla sua interrogazione urgente, che la rete «risulta tappata e che quindi sarebbe opportuno procedere ad uno svuotamento manuale, visto che solitamente veniva sempre fatto mentre ora, invece, si sta accumulando materiale». Macrì ha quindi replicato di aver «già parlato con un geologo venuto in precedenza il quale, appena si troverà a Tropea farà una verifica per stabilire se sono necessari degli interventi di svuotamento». Piserà, incassata la risposta del sindaco, ha dunque sollecitato uno svuotamento urgente «al fine di dare maggiore sicurezza».

LEGGI ANCHE: Tropea e le panchine nello spazio per i disabili, il sindaco: «Stoccaggio temporaneo, effetti collaterali della Fiera»

Tropea, le panchine comunali ingombrano una sosta per i disabili

Convocato il Consiglio comunale a Tropea, in discussione la Tari, la carenza idrica e la fragilità della rupe

Articoli correlati

top