Regionali, Tansi: «Che fine hanno fatto i 12 milioni post alluvione?» – Video

Il candidato governatore col camper nel Vibonese per lanciare il suo manifesto elettorale: «Abbattere la burocrazia per risollevare la Calabria»
Il candidato governatore col camper nel Vibonese per lanciare il suo manifesto elettorale: «Abbattere la burocrazia per risollevare la Calabria»
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

Due giorni in camper in mezzo ai cittadini vibonesi per Carlo Tansi, uno dei quattro aspiranti governatori che ha fatto della lotta alla burocrazia soffocante e alla malapolitica imperante la sua bandiera. L’ex capo della Protezione civile è partito da Vibo Valentia, questa mattina, per lanciare il suo manifesto elettorale a pochi giorni dal voto. Tansi ha parlato anche dei fondi per l’alluvione del 2006, ben 12 milioni che «non si sa che fine abbiano fatto». Ma l’origine di tutti i mali, per Carlo Tansi, risiede nella burocrazia, «da abbattere e ricostruire, perché ci sono 20/30 imbroglioni che bloccano lo sviluppo di una regione». C’è poi un’altra rivoluzione promessa dal leader di Tesoro Calabria, ed è l’informatizzazione degli uffici, in maniera tale che ogni documento sia perfettamente tracciabile.