Udc, nuove defezioni nel Vibonese dopo lo strappo Martino-Cesa

Dopo quello di Capistrano si autosospendono anche i gruppi di San Nicola da Crissa, Monterosso e Vallelonga
Dopo quello di Capistrano si autosospendono anche i gruppi di San Nicola da Crissa, Monterosso e Vallelonga
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Continuano le reazioni dopo il violento scontro verbale tra il segretario nazionale dell’Udc Lorenzo Cesa e l’ormai ex coordinatore nazionale dei giovani dello scudocrociato Marco Martino, seguito alla nomina di Francesco Talarico nella giunta regionale.

Scontro Cesa-Martino, a Capistrano è fuga dall’Udc

Dopo quello di Capistrano, anche il gruppo di iscritti di San Nicola da Crissa, guidato dal coordinatore cittadino Pasquale Ficchì, ha deciso di autosospendersi. «Inappropriate – spiegano gli interessati – le considerazioni verso un giovane leader che è riuscito ad aggregare in questo partito giovani da tutte le parti. Senza il suo personale impegno tutto ciò non sarebbe successo. Questa azione fuori luogo – aggiungono -, ci ha permesso di capire ancora una volta come il partito lavori con logiche di potere e non di rinnovamento. Logiche che a noi non appartengono. Pertanto ci autosospendiamo dall’Udc, consapevoli che l’ammirazione verso il nostro leader rimane incondizionata e tale resterà qualunque progetto potrà sposare in futuro».

Caos Udc, Cesa espelle Martino: «Irresponsabile e inadeguato»

Alle parole di Ficchì hanno fatto eco anche quelle di Antonio Monterosso, ex coordinatore dell’Udc di Monterosso Calabro. «Dopo quanto dichiarato da Lorenzo Cesa – spiega -, dopo tutto il lavoro fatto al servizio dello scudocrociato, non ci resta che allontanarci da una condizione politica che ha solo e soltanto dimostrato ingratitudine». Dello stesso avviso Antonio Luca, coordinatore di Vallelonga anch’egli dimissionario. «Le parole del segretario nazionale fanno capire in che condizione viviamo all’interno del partito. Un partito senza azioni meritocratiche, che getta nello sconforto l’elettore che lo ha preferito».

Giunta regionale, strappo nell’Udc: Marco Martino si autosospende

Informazione pubblicitaria