Vibonesi in Regione: Pitaro capogruppo, vicepresidenze “saltano” subito

La nomina dell’unico consigliere regionale di maggioranza nella lista Santelli presidente. Subito dimessi i due di opposizione Callipo e Tassone
La nomina dell’unico consigliere regionale di maggioranza nella lista Santelli presidente. Subito dimessi i due di opposizione Callipo e Tassone
Informazione pubblicitaria

Nel caos generale che sta segnando i primi passi della nuova era a Palazzo Campanella, gli eletti del Vibonese in consiglio regionale cercano di ritagliarsi uno spazio nella spartizione di incarichi e ruoli. Perché una poltroncina comoda, onerosa o non onerosa che sia, non è mai da disdegnare.

Regione Calabria, nominati i portaborse di Callipo e Pitaro

Si sono già dimessi, come i loro colleghi d’opposizione, ma un ruolo non di secondo piano lo avevano avuto, ad esempio, entrambi i consiglieri regionali di minoranza eletti in provincia di Vibo, il leader di Io resto in Calabria Pippo Callipo e l’esponente del Partito democratico Luigi Tassone.

All’imprenditore era andata la vicepresidenza della commissione speciale di Vigilanza. Al già sindaco di Serra San Bruno, invece, la vicepresidenza della VI commissione, l’ultima “nata” a Palazzo Campanella che si occupa di Agricoltura, Turismo e Sport. Poi lo scontro istituzionale, con la maggioranza ad accaparrarsi anche le commissioni che solitamente andavano all’opposizione, e le contestuali dimissioni di tutti i vicepresidenti, eletti tra le fila del centrosinistra.

L’opposizione diffida Tallini: «Azzeri le Commissioni o andiamo al Tar»

Ma neanche nel centrodestra i vibonesi hanno avuto vita facile. Anzi, il vibonese, unico eletto in maggioranza. Vito Pitaro, infatti, il ruolo di capogruppo della lista Santelli presidente, che ha annunciato di avere accettato proprio ieri, se l’è dovuto sudare. Fino alla fine è stato in bilico con l’altro eletto del collegio centrale, Pierluigi Caputo, a cui alla fine è andata la presidenza della IV commissione Ambiente e Assetto del territorio. «Ho accettato con senso di responsabilità ed entusiasmo – ha commentato Pitaro – il nuovo incarico politico di capogruppo della lista Jole Santelli presidente. Il ruolo di capogruppo è una sfida che richiede impegno e capacità di ascolto. È per me motivo di grande onore, oltre che di grande responsabilità, ricoprire tale ruolo». Un ruolo che, per inciso, corrisponde ad un’indennità di funzione di altri 1.500 euro oltre allo “stipendio fisso” di oltre 5.000…