Politiche 2018 | Il presidente del Senato Grasso a Vibo: “No al modello americano di sanità” (VIDEO)

Il candidato premier di Liberi e Uguali “bacchetta” Renzi sul voto utile ed esprime la più ferma condanna per il post su Facebook che ha colpito Laura Boldrini: “Gesto fascista e razzista”. Alle 14 sarà ospite del Tg di LaC TV​

Il candidato premier di Liberi e Uguali “bacchetta” Renzi sul voto utile ed esprime la più ferma condanna per il post su Facebook che ha colpito Laura Boldrini: “Gesto fascista e razzista”. Alle 14 sarà ospite del Tg di LaC TV​

Informazione pubblicitaria
L'intervento di Grasso a Vibo
Informazione pubblicitaria

Sanità pubblica e no al modello americano, abolizione del super ticket e diminuzione dei ticket attuali, un Piano di formazione per i medici di famiglia ed i pediatri, pieno sostegno alle politiche capaci di riaffermare l’importanza dei farmaci generici per impedire l’arricchimento delle multinazionali del farmaco sulla pelle dei cittadini e una seria politica utile ad abbattere le liste di attesa per una semplice visita. Sono i punti principali della politica in materia sanitaria illustrati oggi dal presidente del Senato, Pietro Grasso, presente a Vibo Valentia nello spazio antistante l’ingresso dell’ospedale Jazzolino ad una manifestazione pubblica di Liberi e Uguali.

Informazione pubblicitaria

Rinnovo dei contratti nazionali di medicina per i servizi territoriali, piena attuazione alla legge sulla gravidanza, riaffermazione del ruolo delle guardie mediche, una sanità pubblica uguali per tutti dal Nord al Sud del Paese senza più cittadini di serie A e di serie B e la necessità di effettuare 40mila nuove assunzioni di sanitari, gli altri punti toccati da Pietro Grasso nel corso del suo intervento che ha toccato anche i temi della riconversione ecologica, della lotta all’inquinamento urbano e la necessità di un’educazione al regime alimentare.

Al tempo stesso, su temi più strettamente politici, il presidente del Senato ha spiegato che il “voto utile non lo decide Matteo Renzi, bensì i cittadini nel segreto dell’urna con il loro voto. Ogni voto a Liberi e Uguali – ha sottolineato Grasso – è un voto per la riaffermazione dei diritti fondamentali sanciti dalla Costituzione Repubblicana”.

Sul post su facebook che ha riguardato Laura Boldrini con la pronta individuazione dell’autore (un calabrese) da parte della polizia, il leader di Liberi e Uguali ha dichiarato che si tratta di un “gesto grave dal sapore fascista e razzista, frutto di una campagna elettorale avvelenata e che occorre invece riportare sui binari della legalità”. 

Sul Partito democratico, Pietro Grasso ha invece aggiunto che lo stesso “non fa più politiche di sinistra come dimostra l’abolizione dell’articolo 18, il jobs act, la riforma sulla scuola e la legge elettorale, un sistema che non consente ai cittadini di capire per chi stanno votando”. Sul Movimento Cinque Stelle ed una futura alleanza di Governo, Pietro Grasso ha invece aggiunto che “allo stato non vi sono le condizioni per ipotizzare un futuro Governo insieme. Vedremo. Il Movimento Cinque Stelle sta subendo una sorta di mutazione genetica perché adesso vuole accontentare tutti. Pensiamo ad esempio al fatto che Di Maio è andato a Londra a rassicurare i grandi investitori. 

Riguardo infine la costruzione del nuovo ospedale di Vibo Valentia, il presidente del Senato si è dimostrato perfettamente a conoscenza dello stallo che da oltre dieci anni si registra sui lavori, sottolineando che tutto ciò è frutto di politiche sbagliate da riportare invece sui giusti binari. 

Al termine della visita all’ospedale di Vibo Valentia, il presidente del Senato si è recato negli studi televisivi di LaC Tv dove alle 14 sarà ospite dell’edizione giorno del Tg