Carenza di personale negli ospedali vibonesi, l’Asp dispone prestazioni aggiuntive

La situazione viene definita “delicata” in particolare per ciò che riguarda l’Unità operativa di Anestesia e Rianimazione dello Jazzolino ma verrà garantita copertura anche ai nosocomi di Serra e Tropea

0
3

La situazione viene definita “delicata” in particolare per ciò che riguarda l’Unità operativa di Anestesia e Rianimazione dello Jazzolino ma verrà garantita copertura anche ai nosocomi di Serra e Tropea

Informazione pubblicitaria

«Com’è noto la carenza di personale in alcuni settori nevralgici del presidio ospedaliero di Vibo Valentia, ha creato situazioni di vera e propria emergenza sanitaria determinando oggettive difficoltà nel garantire i livelli essenziali di assistenza ai cittadini e la sicurezza delle attività. Intanto l’emergenza si acuisce in un periodo in cui molto personale non può godere delle ferie e la richiesta di salute aumenta con la presenza di migliaia di turisti». È quanto riferisce in una nota l’Azienda sanitaria provinciale in riferimento alla carenza di personale che acuisce i suoi effetti nel corso della stagione estiva. «Alla luce di tale situazione – scrive l’Asp – e in attesa di risolvere in modo definitivo il problema legato alla carenza di anestesisti e ortopedici mediante l’espletamento dei concorsi in itinere, il management ha inteso adottare importanti provvedimenti per superare nell’immediatezza le criticità che da essa ne derivano».

Informazione pubblicitaria

In direzione di questa «delicata situazione» il direttore generale facente funzioni dell’Asp Michelangelo Miceli, alla presenza del direttore amministrativo Elga Rizzo, ha presieduto ieri pomeriggio una riunione del collegio di direzione. «Fermamente deciso a garantire ogni forma di tutela alla salute dei cittadini e consapevole che la situazione richiede un’attenzione e uno sforzo sinergico da parte di tutti gli operatori sanitari, il management aziendale, su proposta dei componenti il Collegio di direzione, ha disposto per il periodo estivo, la programmazione di prestazioni aggiuntive di personale medico». Per l’Asp «l’importante provvedimento consentirà di superare le gravi difficoltà che riguardano in primis l’Unità operativa di Anestesia e Rianimazione e permetterà la copertura dei turni anche nei presidi ospedalieri di Serra e Tropea garantendo così, le sedute operatorie routinarie. Altre prestazioni aggiuntive riguardano l’endoscopia digestiva, l’Unità operativa di Neurologia, l’Unità operativa di Pronto soccorso e medicina d’urgenza e il Dipartimento di chirurgia». «Faremo tutto quanto è nelle nostre possibilità per superare l’emergenza e garantire ai pazienti la necessaria sicurezza e tranquillità» ha dichiarato Michelangelo Miceli.

LEGGI ANCHE: Ospedale Vibo, si rompe il femore ma mancano anestesisti per operarla

Ortopedia carente di anestesisti a Vibo, pazienti sfiancati dai tempi d’attesa

Carenza di anestesisti e ortopedici a Vibo, l’Asp fa il punto