giovedì,Maggio 30 2024

Nicotera, l’ultimatum del sindaco: «Se la Guardia medica chiude di nuovo, martedì sarò in Procura» – Video

Lo aveva annunciato nei giorni scorsi: «Anche nel fine settimana i medici devono garantire assistenza alla nostra utenza altrimenti scatterà la denuncia»

Nicotera, l’ultimatum del sindaco: «Se la Guardia medica chiude di nuovo, martedì sarò in Procura» – Video
Giuseppe Marasco

Lancia l’ultimatum Giuseppe Marasco: «Se la Guardia medica resterà chiusa pure il prossimo fine settimana, martedì mi recherò in Procura per presentare un esposto». Interruzione di pubblico servizio è la contestazione che il primo cittadino del centro costiero del Vibonese addebita ai vertici dell’Azienda Sanitaria Provinciale. Una decisione che aveva annunciato nei giorni scorsi e che ha confermato ai microfoni di Lacnews24: «La denuncia è già pronta». Ce la mostra il sindaco Marasco che non intende tacere davanti a un disservizio che mette a repentaglio la salute dei suoi cittadini. Una popolazione di 10mila abitanti che lo scorso fine settimana è rimasta senza Guardia medica per carenza di personale. «La mia non è una minaccia – spiega – ma è solo un’azione per tutelare i miei cittadini». [Continua in basso]

L’avviso affisso davanti alla guardia medica di Nicotera

Sabato scorso davanti all’ingresso della Guardia medica di Nicotera, posta al piano terra dell’ormai ex ospedale, è apparso un fogliettino che annunciava la chiusura della postazione dalle ore 10 di sabato 28 gennaio alle 20 di domenica 29.  Nello stesso biglietto l’ invito a rivolgersi “per emergenze/urgenze alle postazioni di Guardia medica più vicine o al 118”. Pronta la reazione di Marasco che ha incontrato il commissario straordinario dell’Asp Giuseppe Giuliano affinché trovi una soluzione in tempi rapidi. Entro martedì prossimo appunto. «Al commissario ho ricordato come a Nicotera non ci sia un ospedale funzionante, neppure una postazione del 118», chiosa il sindaco che aggiunge: «In caso di necessità l’utenza è costretta a percorrere 28 chilometri per raggiungere sia Tropea che Vibo Valentia».

Parla nella sua duplice veste di principale autorità sanitaria del territorio ma anche di infermiere, attività che svolge allo Jazzolino. Ospedale alle prese con una grave carenza di medici soprattutto al pronto soccorso. «Con le guardie mediche chiuse l’utenza è costretta a recarsi al pronto soccorso che si ingolferà di codici bianchi. E questo non ce lo possiamo permettere», insiste. Marasco propone una ridistribuzione del personale in servizio. «Si potrebbero ad esempio spostare a Nicotera i medici in servizio alla postazione di Caroniti, frazione di Joppolo, che conta un’utenza di 150 persone, a fronte dei 10 mila abitanti tra Nicotera e Limbadi».

LEGGI ANCHE: Nicotera, Guardia medica chiusa per due giorni: il sindaco pronto a presentare un esposto

Vibo Marina: ancora non operativa la postazione della Guardia medica, cresce il malcontento

Vibo Marina: Guardia medica chiusa «temporaneamente» (da mesi) e niente farmacia di notte – Video

Articoli correlati

top